Ultimo aggiornamento: 29/07/2021

Il nostro metodo

183Prodotti analizzati

20Ore impiegate

12Studi valutati

262Commenti raccolti

Ci è sempre stato detto che una dieta sana, l’esercizio fisico e dire “no” alle droghe è tutto ciò che serve per rimanere in salute. Ma c’è qualcos’altro che possiamo fare per evitare di ammalarci? Se ti preoccupi spesso della tua salute, potresti aver sentito parlare della dieta alcalina.

La dieta alcalina è uno stile alimentare che cerca di regolare la quantità di sostanze acide che assumiamo attraverso la nostra dieta. I sostenitori insistono che questo preverrà o curerà molte malattie. Gli scienziati, tuttavia, sono piuttosto scettici su questa affermazione. Vuoi sapere tutta la verità? Allora continua a leggere!

La cosa più importante da sapere

  • La dieta alcalina è un modello alimentare che proibisce gli alimenti considerati “acidi” (carne, latticini, cereali e cibi lavorati) e favorisce l’assunzione di prodotti “alcalini” (frutta, verdura e legumi).
  • L’obiettivo della dieta alcalina è quello di trattare e prevenire gravi malattie (cancro, ipertensione e osteoporosi, tra gli altri) controllando i livelli di acido nella dieta.
  • Sfortunatamente, la dieta alcalina non ha una solida base scientifica. Tuttavia, aumentare l’assunzione di frutta, verdura e legumi sarà sempre benefico per la nostra salute.

Dieta alcalina: la nostra selezione

Tutta la verità sulla dieta alcalina

La dieta alcalina elimina i cibi acidi (carne, alcol, cereali e cibi lavorati) dalla dieta e li sostituisce con prodotti alcalini (frutta e verdura). Lo scopo di questa restrizione dietetica è di rendere il nostro sangue “alcalino”, prevenendo malattie come l’osteoporosi. Tuttavia, questa ipotesi non è, al momento, supportata dalla scienza.

Al momento, non è stato provato che la dieta alcalina sia in grado di modificare il pH del corpo. (Fonte: Buaphuean: 32520040/ 123rf.com)

Cos’è la dieta alcalina?

La dieta alcalina è uno stile alimentare controverso che sostiene che l’acidità del nostro cibo può influenzare la nostra salute. Quindi, questa dieta propone di eliminare o ridurre il più possibile il consumo di ingredienti “acidi” (carne, cibi lavorati e cereali, tra gli altri) e aumentare l’assunzione di elementi “alcalini” (frutta, verdura e legumi).

I sostenitori di questo piano dietetico affermano che se riduciamo il nostro apporto acido, il nostro sangue diventerà “alcalino” o “basico”, il che ci aiuterà a perdere peso e a prevenire le malattie. Queste sono affermazioni molto forti che, sfortunatamente, non sono confermate dalla maggior parte degli esperti di dieta (1).

Quali alimenti sono permessi nella dieta alcalina?

Il nome stesso lo suggerisce! In poche parole, la dieta alcalina permette il consumo di prodotti alcalini o a pH elevato (cioè basici), ma limita l’assunzione di ingredienti “acidi”. Tuttavia, la realtà è un po’ più complicata, perché il grado di acidità degli alimenti dipende da come influenzano il nostro corpo una volta che sono stati digeriti, non dal loro stato “originale”.

Guarda la seguente tabella per scoprire quali alimenti sono permessi e proibiti in questa dieta (2):

Gruppo di alimenti e raccomandazione Esempi
80% della dieta: alimenti alcalini Frutta (eccetto prugne, susine e mirtilli) Verdura Legumi Noci
20% della dieta: alimenti neutri* Grassi e oli Amidi e zuccheri naturali
Evita: cibi acidi Carne Pesce Prodotti lavorati Cereali lavorati Latte Uova Alcol Caffè La maggior parte dei tè Dolcificanti artificiali

*Secondo l’ipotesi della dieta alcalina, i cibi neutri non influenzano il pH del corpo quando vengono consumati. Ma che dire degli agrumi? Anche se può sembrare contraddittorio, gli agrumi (come limoni e arance) sono ammessi nella dieta alcalina nonostante il loro sapore acido.

Così, questi alimenti lascerebbero dei residui “alcalini” dopo essere stati digeriti, quindi secondo la teoria alcalina, gioverebbero al nostro corpo (2).

Che dire del bere? In questa dieta dovremo dire “addio” al caffè, all’alcol e alle bibite. Cioè, si raccomanda di bere solo acqua (preferibilmente un tipo di acqua ricca di minerali conosciuta come “acqua alcalina”). Anche il tè verde (non nero, bianco o rosso) è considerato “alcalino”, quindi è permesso (3, 4).

La dieta alcalina è davvero efficace o è un mito?

Molte celebrità sostengono che la dieta alcalina li ha aiutati a perdere peso e a sentirsi più sani. Inoltre, i sostenitori di questo piano alimentare affermano che può prevenire o trattare tutti i tipi di condizioni, come il diabete

  • Osteoporosi: riducendo l’acidità del corpo, si previene la distruzione delle ossa.
  • Ipertensione: aumentando l’assunzione di potassio, un minerale legato al controllo della pressione sanguigna
  • Mancanza di energia: migliorando il pH del corpo e quindi il funzionamento dei nostri ormoni
  • Cancro: creando un ambiente “poco acido” che impedisce la “crescita” delle cellule tumorali.

Tuttavia, queste affermazioni “vacillano” se le guardiamo da un punto di vista scientifico. Nelle righe seguenti ti spiegheremo in termini semplici perché. Se vuoi scoprire cos’è il pH e come influenza il tuo corpo, troverai questa sezione molto interessante!

La dieta alcalina è ricca di antiossidanti vegetali. (Fonte: Oksix: 32929441/ 123rf.com)

pH, quel “grande incompreso

” pH (abbreviazione di “potenziale di idrogeno”) è una formula molto complessa che permette agli scienziati di classificare diverse sostanze. Con il pH, possiamo scoprire come si comporta un elemento e come reagisce quando incontra altri composti. Quindi, attribuiamo un certo pH ad ogni sostanza, secondo una scala di pH che va da 0 a 14. Al contrario, più alto è il numero di pH, più è basico o alcalino (“antiacido”) un composto

  • L’aceto (pH 2.5) è un esempio di sostanza acida. Gli acidi forti come le batterie dell’auto (pH 1) possono danneggiare la pelle.
  • D’altra parte, la liscivia (pH 12) è un esempio di sostanza basica o alcalina che contrasta l’acidità. Tuttavia, la soda caustica (14) è anche capace di ferire la pelle e le membrane mucose.
  • L’acqua pura (7) è considerata una sostanza a pH “neutro”, che non ha azioni né acide né basiche.

Ma che dire del corpo umano? I nostri corpi hanno diversi livelli di acidità. Così, il nostro stomaco avrà un pH acido che gli permette di digerire meglio il cibo, mentre il nostro sangue sarà leggermente alcalino (7,35-7,45). La nostra pelle manterrà anche un pH acido che le impedirà di essere attaccata dai germi.

Mantenere un corretto pH corporeo è essenziale per le reazioni chimiche che assicurano la nostra sopravvivenza. Per esempio, la produzione di energia da parte delle cellule richiede che il pH del sangue sia tra 7,35-7,45. Se ci allontaniamo troppo da questi valori, il pH del sangue sarà troppo basso. Se ci allontaniamo troppo da questi valori, potremmo morire in pochi minuti! (5, 6)

Quindi, è un male “avere un pH acido”?

Se mantenere stabile il pH del nostro sangue è “una questione di vita o di morte”, perché non ci ammaliamo dopo aver “esagerato” con l’aceto nella nostra insalata? Perché, fortunatamente, il nostro corpo “sa” quanto sia essenziale questo equilibrio acido e ha diversi meccanismi di regolazione che lavorano 24 ore su 24 per proteggerci.

Non importa cosa mangiamo, se i nostri reni e i nostri polmoni funzionano bene, il nostro corpo sarà in grado di eliminare o trattenere l’acido secondo le nostre necessità e il pH del nostro sangue non varierà quasi per niente. La dieta avrà poca influenza su questa “impostazione di fabbrica” del nostro corpo.

Ma ho letto che il pH acido aumenta il rischio di cancro!

È vero che alcuni studi hanno scoperto che le cellule tumorali sopravvivono meglio in ambienti altamente acidi. Tuttavia, la posizione scientifica è che è il tumore stesso a produrre grandi quantità di acido. Gli scienziati stanno ora cercando dei modi per “paralizzare” questa produzione di acido per fermare la progressione di queste cellule. Tuttavia, la dieta non ha dimostrato di alterare significativamente lo sviluppo di questa malattia.

Per il momento, le solite misure preventive (astinenza da tabacco e alcol, dieta sana e sport) sono i metodi più efficaci disponibili per prevenire lo sviluppo di questa terribile condizione (7). Anche l’osteoporosi, l’ipertensione e l’obesità non hanno mostrato un chiaro miglioramento con la dieta alcalina. Purtroppo non ci sono “miracoli”. Se sei preoccupato per una di queste condizioni, ti consigliamo di consultare il tuo medico.

Il caffè e l’alcol sono proibiti nella dieta alcalina. (Fonte: Paylessimages: 46848250/ 123rf.com)

Allora, la dieta alcalina è un mito? Ha dei benefici?

Sfortunatamente, la dieta alcalina manca di una solida base scientifica, quindi non è attualmente raccomandata. Tuttavia, quasi “casualmente” questo piano alimentare ha alcuni vantaggi che possono migliorare la tua salute. Interessante, vero?

Più frutta e verdura, un regalo per il tuo corpo!

Tra gli alimenti “consentiti” della dieta alcalina ci sono frutta e verdura. Questi prodotti sono molto ricchi di antiossidanti e minerali come il potassio e il magnesio, quindi ti aiuteranno a proteggere il tuo cuore, a rafforzare il tuo microbiota e anche a controllare la tua pressione sanguigna. È sempre una buona idea aumentarne l’assunzione! (8)

Una dieta più “pulita” per la perdita di peso

Poiché la dieta alcalina elimina i cibi processati e riduce l’assunzione di carne rossa, ridurrai l’assunzione di calorie e grassi saturi. Il risultato? La perdita di peso e un migliore controllo dei tuoi livelli di zucchero e colesterolo nel sangue non saranno dovuti al tuo “sangue alcalino”, ma ad una dieta più sana (9).

Utile in casi molto specifici

Se i tuoi reni non funzionano bene, mangiare una dieta povera di prodotti acidi può aiutarti ad evitare uno squilibrio nel tuo pH. Tuttavia, questo aggiustamento della dieta dovrebbe essere fatto sotto la supervisione di un medico specializzato nel tuo caso particolare (10). D’altra parte, se soffri di reflusso gastro-esofageo o ‘bruciore di stomaco’, bere acqua alcalina (che ha un pH di 8) può fornire un sollievo occasionale dai tuoi sintomi. Tuttavia, ricorda che se soffri spesso di questo problema, dovresti consultare un medico (3).

Alcuni seguaci della dieta alcalina sostengono che può aiutarti a perdere peso. (Fonte: Yastremska: 106545581/ 123rf.com)

Quali sono i pericoli della dieta alcalina?

  • Troppo restrittiva. Tagliando fuori carne, pesce e latticini, la dieta alcalina ti mette a rischio di carenze di minerali e vitamine. Attenzione alla carenza di ferro (che può portare all’anemia), calcio, magnesio e vitamina D (che può portare all’osteoporosi).
  • Non adatto a donne incinte e bambini. La dieta alcalina è troppo restrittiva e quindi non è adatta a soddisfare i maggiori bisogni delle donne incinte e dei bambini piccoli.
  • Non è una medicina, fai attenzione! Alcuni sostenitori della dieta alcalina propongono di utilizzare questo piano come un sostituto dei farmaci o degli interventi medici. Se segui questo sfortunato consiglio, metterai in pericolo la tua salute. Ricorda, assicurati di vedere il tuo medico e di consultarlo prima di iniziare qualsiasi nuova dieta.
Concepción SebastiánMedico specializzato in medicina di famiglia
“Non ci sono basi scientifiche per sostenere che avere un corpo alcalino diminuisca l’incidenza del cancro. Tuttavia, può esserci un beneficio nell’eliminare gli zuccheri raffinati, i grassi e l’alcol dalla dieta, poiché queste sostanze sono dannose per la salute dell’individuo, ma non nell’alcalinizzare il corpo in quanto tale”.

5 consigli per chi segue la dieta alcalina

Sei stato sedotto dalle promesse della dieta alcalina? Non importa quello che dicono, ti sembra ancora un ottimo piano alimentare? Se è così, ti consigliamo di seguire almeno i nostri consigli, che ti aiuteranno a rimanere in salute e ad evitare più di un deficit nutrizionale!

Includi frutta e verdura fresca nella tua routine quotidiana

Se sei determinato a fare un tentativo con la dieta alcalina, ti consigliamo di abbracciare il suo “mandato migliore”. Aumenta l’assunzione di frutta e verdura, alimenti riconosciuti come “alcalini” dai sostenitori della dieta e apprezzati per i loro benefici sulla salute da altri esperti. Frutta e verdura dovrebbero costituire la maggior parte dei tuoi pasti (80% o più). Se puoi, mangiali freschi. La seconda migliore opzione sono le verdure congelate. Presto noterai i benefici di una dieta con più fibre, vitamine antiossidanti e composti vegetali.

Eliminando i cibi lavorati dal nostro menu, la dieta alcalina può migliorare la salute del nostro cuore. (Fonte: Budkevics: 91379082/ 123rf.com)

Aumenta l’assunzione di legumi

La dieta alcalina ti costringe a tagliare le proteine animali. Per evitare di soffrire di una carenza di proteine e minerali che indebolisce le tue ossa, ricordati di aumentare l’assunzione di legumi (proteine vegetali). Inoltre, includi i derivati della soia (come il tofu) poiché hanno una concentrazione di aminoacidi più equilibrata rispetto, per esempio, ai ceci o alle lenticchie (11).

Sostituisci il tuo caffè mattutino con una tazza di tè verde

“L’acqua alcalina” può essere costosa e difficile da trovare. Tuttavia, una bevanda alcalina che è facile da trovare è il tè verde. Con un pH tra 7 e 10, questo tè è adatto alla dieta alcalina e ha dimostrato di essere ricco di antiossidanti e benefico per tutti i tipi di condizioni, come l’ipertensione o l’eccesso di colesterolo (12).

Non dimenticare di fare esercizio

Un “difetto” della dieta alcalina è che “dimentica” di raccomandare l’esercizio fisico. Non cadere in questa svista e ricorda di includere lo sport nella tua routine! Se puoi, opta per un’ora di esercizio ogni giorno – la tua salute ti ringrazierà!

Lorena CervantesNutricionista
“Il corpo non ha un pH unico, varia a seconda dei diversi sistemi. Inoltre, durante il giorno puoi essere in base (alcalino) o in acidità. E il corpo ha dei sistemi per regolarlo, per stabilire l’equilibrio acido-base”.

Non rinunciare alle cure mediche

Infine, ricorda che nessuna dieta sostituisce le cure mediche personalizzate. Il personale infermieristico, medico e dietetico del tuo centro sanitario sarà il più qualificato per aiutarti a rimanere in salute più a lungo. Continua ad andare da loro e non dimenticare i tuoi appuntamenti programmati, non importa cosa ti dice qualcuno!

Riassunto

La dieta alcalina promette di migliorare la nostra salute attraverso la nostra dieta. Tuttavia, l’ipotesi che collega gli acidi nel cibo alle malattie non è stata provata scientificamente. Inoltre, una rapida occhiata a concetti come il pH e l’acidità getterà ulteriori dubbi sulla vera efficacia di questo piano alimentare. Tuttavia, non è tutto negativo sulla dieta alcalina!

Questo modo di mangiare ci ricorda l’importanza di includere le verdure nella nostra dieta e di evitare i prodotti lavorati. Se sfruttiamo questa lezione di base, la nostra salute migliorerà indipendentemente dal fatto che siamo più “acidi” o più “basici”. Questo è tutto! Se hai scoperto tutta la verità sulla dieta alcalina da questo articolo, per favore lascia un commento e condividi questo articolo.

(Featured image source: Raths: 61927128/ 123rf.com)

Riferimenti (12)

1. Fenton TR, Huang T. Systematic review of the association between dietary acid load, alkaline water and cancer. BMJ Open . 2016 Jun 1 ;6(6).
Fonte

2. Schwalfenberg GK. The alkaline diet: Is there evidence that an alkaline pH diet benefits health? . Vol. 2012, Journal of Environmental and Public Health. Hindawi Publishing Corporation; 2012 .
Fonte

3. Koufman JA, Johnston N. Potential benefits of pH 8.8 alkaline drinking water as an adjunct in the treatment of reflux disease. Ann Otol Rhinol Laryngol . 2012 Jul 1 ;121(7):431–4.
Fonte

4. Kaczmarek U. PH values and fluoride levels in some tea brands. Ann Acad Med Stetin . 2004 ;50 Suppl 1:58–61.
Fonte

5. Kellum JA. Determinants of blood pH in health and disease . Vol. 4, Critical Care. BioMed Central; 2000 . p. 6–14.
Fonte

6. Kurtzman NA. Physiology of Acid-Base Balance. In: Urolithiasis . Springer US; 1989 . p. 19–22.
Fonte

7. Pillai SR, Damaghi M, Marunaka Y, Spugnini EP, Fais S, Gillies RJ. Causes, consequences, and therapy of tumors acidosis . Vol. 38, Cancer and Metastasis Reviews. Springer New York LLC; 2019 . p. 205–22.
Fonte

8. Sacks FM, Moore TJ, Appel LJ, Obarzanek E, Cutler JA, Vollmer WM, et al. A dietary approach to prevent hypertension: A review of the dietary approaches to stop hypertension (DASH) study. Clin Cardiol . 1999 Jul [cited 2020 Dec 1];22(S3):6–10.
Fonte

9. Craig WJ. Health effects of vegan diets. In: American Journal of Clinical Nutrition . 2009 .
Fonte

10. Passey C. Reducing the Dietary Acid Load: How a More Alkaline Diet Benefits Patients With Chronic Kidney Disease . Vol. 27, Journal of Renal Nutrition. W.B. Saunders; 2017 . p. 151–60.
Fonte

11. Messina M, Lynch H, Dickinson JM, Reed KE. No difference between the effects of supplementing with soy protein versus animal protein on gains in muscle mass and strength in response to resistance exercise. Int J Sport Nutr Exerc Metab . 2018 Nov 1 ;28(6):674–85.
Fonte

12. Mancini E, Beglinger C, Drewe J, Zanchi D, Lang UE, Borgwardt S. Green tea effects on cognition, mood and human brain function: A systematic review. Vol. 34, Phytomedicine. Elsevier GmbH; 2017 . p. 26–37.
Fonte

Perché puoi fidarti di me?

Articolo scientifico
Fenton TR, Huang T. Systematic review of the association between dietary acid load, alkaline water and cancer. BMJ Open . 2016 Jun 1 ;6(6).
Vai alla fonte
Articolo scientifico
Schwalfenberg GK. The alkaline diet: Is there evidence that an alkaline pH diet benefits health? . Vol. 2012, Journal of Environmental and Public Health. Hindawi Publishing Corporation; 2012 .
Vai alla fonte
Articolo scientifico
Koufman JA, Johnston N. Potential benefits of pH 8.8 alkaline drinking water as an adjunct in the treatment of reflux disease. Ann Otol Rhinol Laryngol . 2012 Jul 1 ;121(7):431–4.
Vai alla fonte
Articolo scientifico
Kaczmarek U. PH values and fluoride levels in some tea brands. Ann Acad Med Stetin . 2004 ;50 Suppl 1:58–61.
Vai alla fonte
Articolo scientifico
Kellum JA. Determinants of blood pH in health and disease . Vol. 4, Critical Care. BioMed Central; 2000 . p. 6–14.
Vai alla fonte
Articolo scientifico
Kurtzman NA. Physiology of Acid-Base Balance. In: Urolithiasis . Springer US; 1989 . p. 19–22.
Vai alla fonte
Articolo scientifico
Pillai SR, Damaghi M, Marunaka Y, Spugnini EP, Fais S, Gillies RJ. Causes, consequences, and therapy of tumors acidosis . Vol. 38, Cancer and Metastasis Reviews. Springer New York LLC; 2019 . p. 205–22.
Vai alla fonte
Articolo scientifico
Sacks FM, Moore TJ, Appel LJ, Obarzanek E, Cutler JA, Vollmer WM, et al. A dietary approach to prevent hypertension: A review of the dietary approaches to stop hypertension (DASH) study. Clin Cardiol . 1999 Jul [cited 2020 Dec 1];22(S3):6–10.
Vai alla fonte
Articolo scientifico
Craig WJ. Health effects of vegan diets. In: American Journal of Clinical Nutrition . 2009 .
Vai alla fonte
Articolo scientifico
Passey C. Reducing the Dietary Acid Load: How a More Alkaline Diet Benefits Patients With Chronic Kidney Disease . Vol. 27, Journal of Renal Nutrition. W.B. Saunders; 2017 . p. 151–60.
Vai alla fonte
Articolo scientifico
Messina M, Lynch H, Dickinson JM, Reed KE. No difference between the effects of supplementing with soy protein versus animal protein on gains in muscle mass and strength in response to resistance exercise. Int J Sport Nutr Exerc Metab . 2018 Nov 1 ;28(6):674–85.
Vai alla fonte
Revisione medica
Mancini E, Beglinger C, Drewe J, Zanchi D, Lang UE, Borgwardt S. Green tea effects on cognition, mood and human brain function: A systematic review. Vol. 34, Phytomedicine. Elsevier GmbH; 2017 . p. 26–37.
Vai alla fonte
Recensioni