Tisana di equiseto
Ultimo aggiornamento: 13/04/2020

Il nostro metodo

20Prodotti analizzati

29Ore impiegate

13Studi valutati

96Commenti raccolti

L’equiseto, il cui nome scientifico è Equisetum arvense, è una pianta originaria di vari paesi in Asia, Europa e Nord America. Oggi viene coltivato in varie parti del mondo per sfruttare le sue proprietà medicinali e farmacologiche. L’equiseto viene commercializzato essiccato o sotto forma di compresse, capsule, estratti o tinture.

Utilizzato per via orale, l’equiseto è un potente diuretico naturale. Agisce anche come antiossidante, antimicrobico, astringente (antidiarroico), epatoprotettivo e rimineralizzante (a livello osseo). In quali situazioni è indicato l’equiseto? Come viene preparato? Quali sono le sue controindicazioni? In questa guida risponderemo questi e altri dubbi. Iniziamo!

Le cose più importanti in breve

  • L’equiseto è una pianta che viene utilizzata per scopi medicinali da migliaia di anni. Può essere utile per la salute di reni, fegato, tratto urinario, ossa e sistema nervoso.
  • Lo stelo sterile di Equisetum arvense viene commercializzato essiccato o utilizzato per produrre integratori che si presentano sotto forma di compresse, capsule, estratti e tinture.
  • Per acquistare un prodotto a equiseto efficace e sicuro per la salute, è essenziale valutare i seguenti criteri di acquisto: presentazione, gusto, preferenze alimentari, allergeni e rapporto qualità-prezzo. Ne parleremo nella sezione finale dell’articolo.

I migliori prodotti di equiseto sul mercato: la nostra selezione

L’equiseto non viene solo usato per via orale, perché esistono anche prodotti che possono essere applicati su pelle, capelli o unghie. Tuttavia, in questa guida approfondiremo gli integratori orali di equiseto e di seguito troverai una selezione dei migliori prodotti di questo tipo disponibili sul mercato:

Il miglior equiseto essiccato

Erba di equiseto (stelo e foglie), naturale al 100% ebiologica essiccata al sole. Priva di additivi artificiali e adatta a vegani e celiaci. La confezione contiene 500 g di prodotto. Per preparare una tazza di infuso far bollire 1 o 2 cucchiaini di equiseto essiccato in 250 ml di acqua per 5 minuti. Quindi spegnere e lasciare riposare per altri 10 minuti, prima di bere.

Le migliori capsule di equiseto

Capsule di equiseto, presentate in una bottiglia da 60 unitàe il produttore consiglia di assumere da 2 a 6 capsule al giorno. Durante l’assunzione di questo prodotto, è fondamentale aumentare l’assunzione di acqua perché è un diuretico e aumenterà la produzione e l’escrezione di urina. Integratore adatto per celiaci e vegani, non contiene soia o derivati del latte.

Il miglior estratto liquido di equiseto

Estratto liquido di equiseto, privo di alcool. Il flacone contiene 200 ml di prodotto. Si consiglia l’assunzione da uno a due misurini al giorno (10/20 ml) che fornisce 5/10 grammi di Equisetum arvense. È ideale per rafforzare capelli e unghie e aiuta anche a trattare la ritenzione idrica.

La migliore tintura madre di equiseto

Tintura madre di estratto concentrato al 10%, senza alcool e naturale. 40 gocce (2 ml) contengono 200 mg di EQUISETO (Equisetum arvense). Vegan e privi di qualsiasi ingrediente artificiale. La confezione è da 100 ml e può essere assunto anche da bambini a metà dosaggio (1ml) da diluire sempre in acqua.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sull’equiseto

Sebbene l’equiseto sia un prodotto naturale, il suo consumo deve essere effettuato in modo responsabile per evitare effetti indesiderati. Per questo, è importante conoscere le sue proprietà medicinali, i tipi di integratori esistenti, le dosi raccomandate e le controindicazioni. In questa sezione, imparerai come assumere l’equiseto senza mettere a rischio la tua salute.

Donna che beve un'infusione

L’equiseto è una pianta che viene utilizzata per scopi medicinali da migliaia di anni. (Fonte: Wavebreak Media Ltd: 42593358/ 123rf.com)

Cos’è l’equiseto esattamente?

L’Equisetum arvense, chiamato comunemente solo equiseto, è una pianta che cresce nell’emisfero settentrionale di vari paesi in Europa, Asia e Nord America. L’equiseto fa parte della medicina millenaria e, attualmente, i suoi steli e foglie sterili ramificati sono venduti essiccati o usati per fare integratori (capsule, estratti)(1, 2).

Quali sono le proprietà medicinali dell’equiseto?

Tisane, decotti e integratori sono usati per migliorare la salute e aiutare a curare varie condizioni. I seguenti sono i vantaggi dell’equiseto se usato per via orale e in maniera regolare:

  • Agisce come un diuretico naturale e tratta la ritenzione idrica: i meccanismi con cui l’equiseto aumenta la produzione e l’eliminazione delle urine non sono ancora ben compresi, ma i suoi effetti diuretici assomigliano a quelli del farmaco idroclorotiazide (1, 2, 3).
  • Fornisce antiossidanti: l’Equisetum arvense contiene composti fenolici e flavonoidi che svolgono una funzione antiossidante e bloccano i radicali liberi ossidativi. Il danno ossidativo è associato a invecchiamento precoce, malattie cardiovascolari, diabete di tipo II e malattie neurodegenerative (Alzheimer, Parkinson)(1, 4).
  • Ha un effetto rimineralizzante su unghie, capelli, denti e ossa: l’equiseto è molto ricco di silice. Pertanto, viene utilizzato per rafforzare ossa e denti e per trattare unghie e capelli fragili(1, 5).
  • Previene e contribuisce al trattamento dell’osteoporosi: questo vantaggio è dovuto alla ricchezza di silice e flavonoidi. Il primo composto aumenta l’assorbimento del calcio e favorisce la sintesi del collagene. I flavonoidi invece riducono la perdita di massa ossea e stimolano la formazione ossea negli osteoblasti(5).
  • Ha proprietà astringenti (antidiarroiche): l’equiseto contiene tannini, che sono sostanze astringenti in grado di ridurre la durata e/o l’intensità degli episodi di diarrea(2).
  • Modula l’infiammazione: l’Equisetum arvense potrebbe essere utile come coadiuvante nel trattamento di disturbi infiammatori, come l’artrite. Tuttavia, sono ancora necessari ulteriori studi in questo campo. (1, 6).
  • Protegge il fegato dalle tossine (epatoprotettore): è correlato all’elevata presenza di composti antiossidanti (flavonoidi e composti fenolici) negli integratori di equiseto(7).
  • Previene l’aggregazione piastrinica e la formazione di coaguli: l’equiseto può essere molto utile nella prevenzione delle complicanze cardiovascolari e cerebrali causate dalla presenza di coaguli che ostruiscono o rompono i vasi sanguigni(1).
  • È un sedativo naturale e anticonvulsivante: l’estratto di equisetum arvense migliora la qualità del sonno e riduce gli episodi convulsivi(1, 8).
  • Migliora il controllo glicemico: l’equiseto riduce il livello di glucosio nel sangue (glicemia) nei ratti diabetici. È necessario condurre studi sull’uomo per confermare questo effetto antidiabetico(1, 9).
  • Ha proprietà antimicrobiche: gli integratori di Equisetum arvense sono efficaci nell’inibire la crescita di alcuni batteri, ad esempio Escherichia coli, Staphylococcus epidermidis, Proteus mirabilis e Staphylococcus saprophyticus(1, 10).

Quali sono i principi attivi dell’equiseto?

Gli integratori di equiseto sono praticamente privi di calorie e il loro apporto di proteine, carboidrati, grassi e fibre è trascurabile. Tuttavia, l’Equisetum arvense è una fonte di sostanze fitochimiche, vitamine e minerali responsabili delle sue proprietà medicinali. I principi attivi nell’equiseto sono(4):

  1. Flavonoidi: kaempferol, apigenina, luteolina.
  2. Glicosidi fenolici: equisetumoside A, equisetumoside B, equisetumoside C.
  3. Fitosteroli: campesterolo, βsitosterolo, epicolestanolo.
  4. Alcaloidi: nicotina.
  5. Minerali: acido silicico, silicati, calcio, magnesio, manganese, potassio.

Tazze con erba di equiseto

Lo stelo sterile di Equisetum arvense viene commercializzato essiccato o utilizzato per produrre integratori che si presentano sotto forma di compresse, capsule, estratti e tinture. (Fonte: Madeleinesteinbach: 101108518/ 123rf.com)

Quali sono le indicazioni degli integratori di  Equisetum arvense?

Gli integratori di Equisetum arvense sono indicati in caso di edema (ritenzione idrica anormale, ad esempio nei piedi e nelle gambe), ipertensione, infezioni batteriche del tratto urinario, renella nelle urine, osteoporosi, artrite, gotta, unghie fragili, capelli fragili e metrorragia (sanguinamento al di fuori del ciclo) (11, 12).

Quanti tipi di prodotti con equiseto esistono?

Gli integratori di equiseto sono commercializzati in diversi formati e ogni consumatore può scegliere quello che meglio si adatta alle proprie abitudini, preferenze e tasche. L’equiseto destinato al consumo orale si presenta sotto forma di:

  • Erba essiccata: gli steli sterili e le piccole foglie vengono essiccate e tagliate finemente e vengono usati per fare infusioni e decotti. Per 1 tazza di bevanda, si consiglia di far bollire da 1 a 2 cucchiaini da tè di equiseto essiccato in 250 ml di acqua per 5 minuti.
  • Capsule/Compresse: la polvere di equiseto (steli sterili schiacciati) viene miscelata con carbonato di magnesio per formare le compresse o avvolta in un involucro di idrossipropilmetil cellulosa per formare le capsule. La dose raccomandata è da 1 a 3 unità al giorno. Ogni capsula o compressa fornisce tra 200 e 440 mg di Equisetum arvense.
  • Estratto liquido: i principi attivi dell’equiseto vengono estratti dagli steli e dalle foglie e concentrati per ottenere questo liquido. La porzione raccomandata è da 1 a 2 ml al giorno, equivalenti a 28-40 gocce. Ogni millilitro di estratto liquido fornisce 560 mg di Equisetum arvense. Deve essere disciolto in acqua prima del consumo.
Erba essiccata Capsule/Compresse Estratto liquido
Modalità di assunzione Sotto forma di infusione (l’equiseto si lascia riposare in acqua a circa 90 °C) o decotto (l’equiseto viene fatto bollire in acqua per almeno 5 minuti). Può anche essere usato per fare tinture madri (decotti altamente concentrati) che vengono applicate sulla pelle, sul cuoio capelluto o sulle unghie. Sole accompagnate con abbondante acqua. Le gocce devono essere diluite in poca accqua.

Sapore Intenso e amaro, ma con il tempo il palato si abitua al suo sapore. Leggero, quasi neutro. Amaro, ma si alleggerisce diluendo le gocce in acqua.
Dose giornaliera consigliata da 3 a 6 grammi. da 1 a 3 unità. da 1 a 2 millilitri, equivalenti a 20 o 40 gocce, rispettivamente.
Prezzo per porzione da 0,15 a 0,26 euro. da 0,16 a 0,32 euro. da 1 a 2 euro. L’estratto liquido è il più costoso perché ha la più alta concentrazione di Equisetum arvense.

L’equiseto serve per trattare la cellulite?

Sebbene l’equiseto aiuti a trattare uno dei fattori che peggiorano la cellulite, ossia la ritenzione di liquidi, non è la soluzione per questo disturbo. Il consumo di questa pianta può essere aggiunto a un trattamento completo della cellulite che consiste in un’alimentazione sana, la pratica dell’attività fisica, l’uso di creme e massaggi specifici.

In cosa consiste un consumo giusto di equiseto?

Gli integratori di equiseto sono sicuri per la salute se viene effettuato un consumo corretto e responsabile. Per questo, è essenziale rispettare le seguenti raccomandazioni:

  • Durante l’assunzione di equiseto, è necessario aumentare l’assunzione di acqua per compensare l’aumento della produzione e l’eliminazione dell’urina che si verifica a causa del suo effetto diuretico. Altrimenti, potrebbe verificarsi disidratazione.
  • La dose indicata dal produttore o dal medico di famiglia deve essere sempre rispettata. Un eccesso di Equisetum arvense può produrre effetti avversi.
  • L’equiseto contiene tannini, che sono sostanze che possono inibire l’assorbimento del ferro dal cibo. Per questo motivo, gli integratori di equiseto devono essere assunti tra i pasti e non insieme al cibo(13).
Foglie di equiseto

L’Equisetum arvense è una fonte di sostanze fitochimiche, vitamine e minerali responsabili delle sue proprietà medicinali. (Fonte: Chassenet: 129577072/ 123rf.com)

L’equiseto aiuta a dimagrire?

No. L’equiseto non dovrebbe mai essere usato per la perdita di peso perché questa pianta agisce come un diuretico e provoca la perdita di liquidi, non di grassi. Qualsiasi riduzione di peso è quindi una conseguenza della diminuzione dell’acqua corporea e non del tessuto adiposo. Questo è un mito molto popolare, ma è assolutamente falso e rischioso per la salute.

Quali effetti collaterali può dare l’equiseto?

Quantità eccessive di equiseto, ovvero più di 10-12 grammi di erba essiccata o 2 millilitri di estratto liquido o 3 capsule al giorno, possono causare le seguenti reazioni avverse: febbre, mal di testa, aritmia, carenza di vitamina B1 (tiamina) e potassio, ipotensione e vertigini. In caso di effetti indesiderati, consultare immediatamente il medico(1, 12).

Julia Jiménez HensDietista- nutrizionista

“In nessun caso possiamo dire che l’equiseto aiuta a perdere peso da solo”.

Quali controindicazioni ha l’Equisetum arvense?

Ci sono situazioni in cui l’equiseto non è assolutamente controindicato, ma è il medico specialista che deve autorizzare e supervisionare il suo consumo, ad esempio se ci sono calcoli renali o durante la gravidanza e l’allattamento. Qui di seguito esponiamo le controindicazioni e le indicazioni dell’equiseto(11, 12).

Indicazioni Controindicazioni
Edema (ritenzione idrica). Bambini sotto ai 5 anni.
Ipertensione arteriale. Ipersensibilità (allergia) all’equiseto.
Infezioni urinarie Malattie renali, epatiche o cardiache gravi.
  Metrorragia Gastrite.
Osteoporosi Ulcera peptica.
Gotta Persone che sono sotto terapia di sostituzione della nicotina, perché l’equiseto contiene la nicotina e risulterebbe troppa.
Unghie fragili. Persone con carenza di vitamina B1 (tiamina).
Fragilità capillare.

Criteri di acquisto

La varietà di integratori di Equisetum arvense è molto ampia e talvolta può confondere i consumatori. Le persone interessate ad assumere l’equiseto per migliorare la propria salute dovrebbero prestare attenzione ad alcuni criteri di acquisto di base per scegliere il prodotto più adatto a soddisfare le loro esigenze:

Modalità di presentazione

Come abbiamo già detto, l’equiseto viene commercializzato sotto forma di erba essiccata, capsule, compresse ed estratto liquido. L’erba essiccata è l’ideale per chi desidera un prodotto naturale al 100%, mentre le capsule e le compresse richiedono una lavorazione leggera, ma sono più facili da assumere. L’estratto liquido è l’integratore più concentrato di Equisetum arvense.

Erbe varie

L’equiseto viene anche usato sulla pelle per curare le ferite grazie alle sue proprietà curative. In questi casi, l’Equisetum arvense viene applicato sotto forma di unguento, pomata, decotto o tintura madre. (Fonte: Miller: 78359084/ 123rf.com)

Sapore

L’erba essiccata e l’estratto liquido sono raccomandati per le persone che tollerano il gusto naturale dell’equiseto, che si caratterizza per essere intenso e amaro. Le capsule e le compresse hanno un gusto leggero, a volte quasi neutro e sono ideali per coloro che non amano il gusto dell’equiseto.

Esigenze alimentari

L’erba essiccata e l’estratto liquido di Equisetum arvense sono adatti ai vegani perché sono prodotti vegetali al 100%. Le capsule hanno raramente ingredienti di origine animale e la copertura è generalmente idrossipropilmetilcellulosa, ma chi segue un’alimentazione vegana e vegetariana devono leggere attentamente l’elenco degli ingredienti per verificarne l’idoneità.

Allergeni

L’equiseto è privo di glutine, ma può essere contaminato durante la lavorazione, specialmente quando vengono prodotte capsule e compresse. Le persone celiache dovrebbero cercare il sigillo di prodotto senza glutine. Anche altri allergeni (soia, latte, noci) possono essere presenti nell’integrazione a causa della contaminazione crociata.

Esther Moraleda e María Ángeles HerráizNutrizioniste

“Le infusioni di equiseto sono un eccellente depurante-diuretico, altamente raccomandato per stati edematosi e idropisia.”.

Rapporto qualità-prezzo

L’estratto liquido di equiseto è molto efficace, ma il suo prezzo è alto. Le erbe essiccate di equiseto o le bustine di tè sono economiche, ma richiedono tempo per la preparazione. Possiamo dire che le capsule e le compresse offrono il miglior rapporto qualità-prezzo perché sono pronte per il consumo, sono efficaci e il loro costo è ragionevole.

Conclusioni

L’equiseto, o Equisetum arvense, è un prodotto naturale che, se usato per via orale, agisce come diuretico, rimineralizzante, antiossidante, epatoprotettivo, astringente (antidiarroico) e antimicrobico. È particolarmente utile in caso di edema (ritenzione di liquidi), osteoporosi, unghie fragili e ipertensione.

Gli integratori di equiseto sono commercializzati sotto forma di capsule, compresse, estratto liquido ed erba essiccata. La parte della pianta che viene utilizzata per fare tali integratori sono gli steli e le foglie sterili. Durante l’assunzione di equiseto, è essenziale aumentare l’acqua perché stimola la produzione e l’escrezione di urina.

Se la nostra guida ti è sembrata interessante, lasciaci un commento o condividila sui tuoi social network.

(Fonte dell’immagine in evidenza: Madeleinesteinbach: 101108526/ 123rf.com)

Riferimenti (13)

1. Al-Snafi A. The pharmacology of Equisetum arvense- A review [Internet]. Journal Of Pharmacy. 2017.
Fonte

2. Cáceres M, Machaín M. Manual de Uso de Hierbas Medicinales del Paraguay [Internet]. 2001.
Fonte

3. Carneiro D et al. Randomized, Double-Blind Clinical Trial to Assess the Acute Diuretic Effect of Equisetum arvense (Field Horsetail) in Healthy Volunteers [Internet]. 2014.
Fonte

4. Carneiro D et al. Equisetum arvense: New Evidences Supports Medical use in Daily Clinic [Internet]. 2019.
Fonte

5. Badole S, Kotwal S. Equisetum arvense: Ethanopharmacological and Phytochemical review with reference to osteoporosis [Internet]. 2014.
Fonte

6. Grundemann C et al. Equisetum arvense (common horsetail) modulates the function of inflammatory immunocompetent cells [Internet]. 2014.
Fonte

7. Oh H, Kim D, Cho J, Kim Y. Hepatoprotective and free radical scavenging activities of phenolic petrosins and flavonoids isolated from Equisetum arvense [Internet]. 2004.
Fonte

8. Dos Santos J et al. Sedative and anticonvulsant effects of hydroalcoholic extract of Equisetum arvense [Internet]. 2005.
Fonte

9. Safiyeh S et al. Antidiabetic effect of Equisetum arvense L. (Equisetaceae) in streptozotocin-induced diabetes in male rats [Internet]. 2007.
Fonte

10. Pallag A et al. Equisetum arvense L. Extract Induces Antibacterial Activity and Modulates Oxidative Stress, Inflammation, and Apoptosis in Endothelial Vascular Cells Exposed to Hyperosmotic Stress [Internet]. 2018.
Fonte

11. Del Río P. Vademécum de Fitoterapia Plantas medicinales clasificadas por su nombre latino [Internet]. 2005.
Fonte

12. Villar A, Iglesias I. Equiseto. Farmacología y farmacoterapia [Internet]. 2006.
Fonte

13. Ashok P, Upadhyaya K. Tannins are Astringent [Internet]. 2012.
Fonte

Perché puoi fidarti di me?

Romina Nutrizionista
Ho una laurea in Nutrizione e sono una Coach in Salute e Benessere. Poco dopo la laurea ho iniziato a scrivere articoli su cibo e nutrizione perché ho notato che le persone leggevano molto su questi argomenti, ma, nella maggior parte dei casi, le informazioni ottenute erano errate o false. Il mio obiettivo è quello di scrivere articoli che siano veri, utili e interessanti per il lettore.
Articolo scientifico
Al-Snafi A. The pharmacology of Equisetum arvense- A review [Internet]. Journal Of Pharmacy. 2017.
Vai alla fonte
Articolo di un giornale famoso
Cáceres M, Machaín M. Manual de Uso de Hierbas Medicinales del Paraguay [Internet]. 2001.
Vai alla fonte
Articolo scientifico
Carneiro D et al. Randomized, Double-Blind Clinical Trial to Assess the Acute Diuretic Effect of Equisetum arvense (Field Horsetail) in Healthy Volunteers [Internet]. 2014.
Vai alla fonte
Articolo scientifico
Carneiro D et al. Equisetum arvense: New Evidences Supports Medical use in Daily Clinic [Internet]. 2019.
Vai alla fonte
Articolo scientifico
Badole S, Kotwal S. Equisetum arvense: Ethanopharmacological and Phytochemical review with reference to osteoporosis [Internet]. 2014.
Vai alla fonte
Articolo scientifico
Grundemann C et al. Equisetum arvense (common horsetail) modulates the function of inflammatory immunocompetent cells [Internet]. 2014.
Vai alla fonte
Articolo informativo
Oh H, Kim D, Cho J, Kim Y. Hepatoprotective and free radical scavenging activities of phenolic petrosins and flavonoids isolated from Equisetum arvense [Internet]. 2004.
Vai alla fonte
Articolo informativo
Dos Santos J et al. Sedative and anticonvulsant effects of hydroalcoholic extract of Equisetum arvense [Internet]. 2005.
Vai alla fonte
Articolo scientifico
Safiyeh S et al. Antidiabetic effect of Equisetum arvense L. (Equisetaceae) in streptozotocin-induced diabetes in male rats [Internet]. 2007.
Vai alla fonte
Articolo scientifico
Pallag A et al. Equisetum arvense L. Extract Induces Antibacterial Activity and Modulates Oxidative Stress, Inflammation, and Apoptosis in Endothelial Vascular Cells Exposed to Hyperosmotic Stress [Internet]. 2018.
Vai alla fonte
Articolo di giornale famoso
Del Río P. Vademécum de Fitoterapia Plantas medicinales clasificadas por su nombre latino [Internet]. 2005.
Vai alla fonte
Articolo informativo
Villar A, Iglesias I. Equiseto. Farmacología y farmacoterapia [Internet]. 2006.
Vai alla fonte
Articolo informativo
Ashok P, Upadhyaya K. Tannins are Astringent [Internet]. 2012.
Vai alla fonte