Ultimo aggiornamento: 27/07/2021

Il nostro metodo

35Prodotti analizzati

21Ore impiegate

12Studi valutati

134Commenti raccolti

Quando menzioni la pianta di Cannabis sativa, qual è la prima cosa che ti viene in mente? Potresti essere sorpreso nell’apprendere che questa pianta può essere usata per uno scopo molto più “serio” di quanto si pensi generalmente alla cannabis – scommetto che non hai mai pensato di aggiungere un po’ di olio di Cannabis sativa allo yogurt o ai frullati!

L’olio di canapa si ottiene dalla spremitura dei semi di Cannabis sativa. A differenza dei prodotti che includono le foglie e i fiori di questa pianta, l’estratto di semi non contiene sostanze psicotrope. È considerato un integratore nutrizionale ricco di acidi grassi essenziali per la nostra dieta. Sorpreso? Beh, abbiamo appena iniziato!

La cosa più importante

  • L’olio di canapa deriva dalla lavorazione dei semi di Cannabis sativa.
  • L’olio di canapa non conterrà nessuna o minime quantità dei composti psicoattivi della pianta di cannabis.
  • Prima di decidere su un integratore di olio di canapa, dovremmo essere molto chiari sulle nostre restrizioni dietetiche, l’uso previsto dell’articolo, il suo contenuto di sostanze psicotrope e le sue esigenze di conservazione.

Olio di semi di canapa: la nostra selezione

Guida all’acquisto: Cosa devi sapere sull’olio di canapa

L’olio di canapa è un prodotto ottenuto dalla lavorazione dei semi della pianta di Cannabis sativa. Questo articolo non ha proprietà psicotrope, essendo un olio ricco di nutrienti che fornirà acidi grassi sani e tocoferoli antiossidanti. Da non confondere con l’olio di CBD, che è ottenuto dai fiori e dalle foglie della canapa.

L’olio di canapa può essere usato per idratare la pelle e i capelli.
(Fonte: Ferrero: KMUTlgruLrU/ Unsplash.com)

Cos’è l’olio di canapa?

L’olio di canapa (conosciuto anche come olio di semi di canapa o olio di canapa) viene estratto dai semi della pianta di canapa (Cannabis sativa). Questo olio è ricco di grassi insaturi e fornisce un’alta quantità di acidi grassi omega-3 e omega-6. Questi nutrienti includono l’acido linoleico e l’acido alfa-linolenico, che sono considerati nutrienti essenziali (1, 2). Sia l’acido linoleico che l’acido alfa-linolenico sono molecole che non possono essere sintetizzate dal corpo da altri composti. Poiché sono necessari (o essenziali) per preservare la salute del nostro corpo, devono essere ottenuti dalla dieta. Pertanto, ci riferiamo a questi composti come nutrienti o acidi grassi essenziali.

Oltre al suo interessante valore nutrizionale, l’olio di canapa può anche essere una buona fonte di composti antiossidanti e antinfiammatori. Contiene anche tocoferoli (vitamina E) e flavonoidi, molecole capaci di opporsi all’azione dei radicali liberi (3). La seguente tabella elenca i principali composti dell’olio di canapa (1, 4, 5):

Composto Classificazione Funzione
Flavonoidi Pigmenti vegetali Antiossidante Antinfiammatorio Analgesico Protezione gastrica Anticoagulante Cardioprotettivo
Acido oleico Acido grasso monoinsaturo omega-9 Cardioprotettivo Abbassamento del colesterolo “cattivo” (LDL) Aumenta il colesterolo “buono” (HDL)
Acido linoleico Acido grasso polinsaturo omega-6 Regolazione dell’immunità Sintesi ormonale
Acido alfa-linolenico acido grasso polinsaturo omega-3 Regolazione del metabolismo Cardioprotezione (attualmente in studio)
Tocoferoli (vitamina E) Composti antiossidanti Antiossidante Protezione della membrana cellulare Anti-aggregante Vasodilatatore Regola i livelli di colesterolo Regolatore della funzione immunitaria Protettore neuronale
Acido gallico Composto fenolico (antiossidante) Antiossidante Antinfiammatorio

Quest’olio non tollera bene temperature superiori ai 165 gradi Celsius e non è raccomandato per l’uso come olio per friggere. È molto più popolare come integratore alimentare (in capsule o fiale), come condimento per l’insalata o come prodotto topico. Può anche essere usato come eccipiente nella formulazione di altri integratori, come il cannabidiolo (CBD).

Qual è la differenza tra l’olio di canapa e l’olio di CBD?

Ci sono diverse varietà di Cannabis sativa o pianta di canapa. La marijuana è una varietà di canapa che ha un’alta concentrazione di tetraidrocannabinolo (THC). Questo composto è responsabile degli effetti psicotropi della marijuana.
D’altra parte, la canapa per uso industriale o alimentare contiene poco THC

Per convenzione, si è cercato di differenziare tra marijuana (alta concentrazione di THC) e canapa (bassa concentrazione di THC). Tuttavia, la parola canapa può essere usata per riferirsi a qualsiasi pianta di Cannabis sativa. Questa situazione crea una confusione giustificabile quando si acquistano prodotti di canapa.

Non bisogna dimenticare il cannabidiolo (CBD), una sostanza con proprietà analgesiche e antinfiammatorie senza evidenti effetti psicotropi. Gli articoli derivati da questa molecola, come l’olio di CBD, di solito hanno una bassa percentuale di THC. Non è raro trovare questo prodotto sotto il nome di “olio di canapa CBD”. Quindi cos’è l’olio di canapa?

  • L’olio di canapa è ottenuto dai semi della canapa industriale (1): mentre gli oli di CBD includono le foglie e i fiori della pianta di canapa, l’olio di canapa include solo i semi. Il termine “olio di semi di canapa” è ampiamente utilizzato da alcuni produttori per evitare qualsiasi confusione con gli oli di CBD.
  • Ilcontenuto di CBD e THC è molto basso: I semi di canapa sono poveri di THC e CBD. Inoltre, alcuni produttori “lavano” la materia prima prima prima di trasformarla in olio, ottenendo un prodotto ricco di acidi grassi sani e antiossidanti, ma praticamente privo di CBD e THC.
  • Può essere usato come olio vettore: Alcuni integratori aggiungono il CBD all’olio di canapa, che usano come eccipiente o olio vettore. In questo caso, il contenuto di CBD del prodotto sarà alto quanto il produttore desidera. Può essere venduto con i nomi “olio di CBD” o anche “olio di canapa CBD”.
  • Se è conforme alle normative europee, è legale da consumare: l’olio di semi di canapa è generalmente allo 0% di THC. I prodotti con un contenuto di THC inferiore allo 0,3% possono essere commercializzati (6). Questa situazione la differenzia da altri derivati della Cannabis sativa, la cui attuale legislazione in materia è molto più complicata.

Capiamo che differenziare tra olio di semi di canapa e olio di CBD può essere difficile. Abbiamo incluso le principali differenze tra questi prodotti nella tabella (1, 7) dopo questo paragrafo. Se, nonostante queste informazioni, hai ancora domande su questi oli, saremo felici di aiutarti nei commenti!

Olio di semi di canapa olio di CBD
Materia prima Semi di Cannabis sativa foglie e fiori di Cannabis sativa
Contenuto Acidi grassi mono e polinsaturi. Antiossidanti Cannabidiolo (CBD). Piccole concentrazioni di altri composti della canapa.
livelli di THC 0 % Meno di 0,3 % (prodotti legali)
Livelli di CBD Minimo 12 – 18 % o superiore
Usi Integratore alimentare Cosmetici Parrucchiere Olio vettore Medicina alternativa Applicazioni mediche in fase di studio

Quali sono i benefici dell’olio di canapa per me?

L’olio di canapa completa uno stile di vita sano. Contiene minerali e aminoacidi essenziali che possono integrare le carenze alimentari. Il suo rapporto tra omega-6 e omega-3 (2:1) è considerato ideale, promuovendo un migliore controllo dell’infiammazione e una possibile riduzione del rischio cardiovascolare (5, 7).

Inoltre, questo olio contiene un’alta concentrazione di arginina, un aminoacido coinvolto nella produzione di ossido nitrico. Questo composto è prezioso per il sistema cardiovascolare, regolando i processi di vasodilatazione e anticoagulazione, tra gli altri. Così, l’olio di canapa potrebbe offrirti i seguenti benefici (1, 4, 5, 7):

  • Cibo per la pelle: Nel 2005 è stato condotto uno studio clinico in cui ai volontari che soffrono di dermatite atopica sono stati somministrati 30 millilitri di olio di canapa al giorno. Dopo quattro settimane, è stato osservato un miglioramento della struttura della pelle e un sollievo dei sintomi della pelle in quelli trattati con questo prodotto.
  • Pelle e capelli idratati: l’olio di canapa, usato topicamente, è un agente idratante molto apprezzato in cosmetica e nei parrucchieri. Il suo uso costante previene la pelle secca e i capelli crespi.
  • Colesterolo sotto controllo: Un migliore profilo lipidico (colesterolo e trigliceridi) è stato trovato in animali da esperimento integrati con olio di canapa. Livelli sani di colesterolo sono stati collegati al mantenimento della salute cardiovascolare. La ricerca è in corso per la dose perfetta per riprodurre questi
  • Nutrizione e prevenzione: L’apporto di aminoacidi essenziali, arginina e vitamina E potrebbe, secondo gli esperti, contribuire a mantenere un buono stato di salute. Gli aminoacidi essenziali permettono la formazione delle strutture del corpo, l’arginina è essenziale per una corretta funzione cardiovascolare e la vitamina E è un antiossidante molto efficace.
  • Alternativa vegana: Per raggiungere l’equilibrio desiderato tra gli acidi grassi omega-3 e omega-6, molte persone si rivolgono al ben noto olio di pesce. Tuttavia, i vegani e i vegetariani, che si rifiutano di consumare prodotti animali, troveranno un’alternativa cruelty-free nell’olio di canapa.

Tuttavia, tre “punti deboli” dell’olio di canapa dovrebbero essere presi in considerazione per evitare spiacevoli sorprese durante l’integrazione:

  • Efficace negli esseri umani? I benefici di questo olio sono stati osservati principalmente in modelli animali. La dose da utilizzare negli esseri umani per ridurre i livelli di colesterolo o combattere la dermatite è molto alta (30 ml/giorno). Questo supera di gran lunga la dose fornita dalla maggior parte degli integratori alimentari (circa 2 ml/giorno).
  • Calorie? I grassi sani dell’olio di canapa sono meno calorici di quelli dell’olio d’oliva. Anche così, può essere considerato una “bomba” calorica. Cento grammi di semi di canapa forniscono circa 500 chilocalorie, che equivalgono a 120 calorie per cucchiaio di olio. Tienilo a mente se sei a dieta!
  • Falsi positivi nei test antidroga? L’olio di canapa non dovrebbe contenere CBD o THC come componente. Tuttavia, tracce di queste molecole sono state trovate nei capelli di alcuni individui che hanno usato questo olio per idratare i loro capelli. Questo potrebbe essere un problema per le persone che devono superare un test antidroga (8).

Tutto sommato, l’olio di canapa può essere una scelta perfetta per aumentare il valore nutrizionale della tua dieta. E se stai cercando di limitare il tuo apporto calorico, perché non usare quest’olio topicamente? In ogni caso, abbiamo creato una tabella di “pro e contro” per aiutarti a decidere se l’olio di canapa è il prodotto giusto per te:

L’olio di canapa è giusto per te se L’olio di canapa non è giusto per te se
Vuoi aumentare l’assunzione di grassi sani Stai cercando di ridurre il contenuto calorico della tua dieta (olio di canapa orale)
La tua dieta è povera di nutrienti Hai bisogno di controllare urgentemente i tuoi livelli di colesterolo
Soffri di pelle e capelli secchi Stai per sottoporti a un test antidroga (olio di canapa per capelli)
Sei vegano o vegetariano Sei allergico alla canapa
Hai una carenza di vitamina E Hai meno di 18 anni
Vuoi aumentare il tuo apporto di antiossidanti Sei incinta o stai allattando

Come usare l’olio di canapa?

Sfortunatamente, ci sono importanti differenze tra l’integrazione di olio di canapa in campo medico e la vendita di integratori alimentari. I prodotti al dettaglio usano basse dosi di olio, quindi non dovresti usarli per controllare il tuo colesterolo come una medicina.

Tuttavia, se vuoi aggiungere più nutrienti alla tua dieta e migliorare progressivamente il tuo profilo lipidico, puoi usare questo olio. Puoi anche usarli per abbellire i tuoi capelli o la tua carnagione. Nella seguente lista puoi trovare le istruzioni generali per l’uso degli integratori di olio di canapa per via orale e topica (1, 5):

Orale

  • Dosaggio: La dose più efficace, secondo gli studi, è di 30 ml/giorno. Tuttavia, questa quantità è troppo alta per essere consumata comodamente. La maggior parte degli integratori al dettaglio forniscono dosi di 2 ml/giorno o 1000 mg/giorno.
  • Con o senza cibo: L’olio di canapa può essere aggiunto a yogurt, frullati, smoothie e insalate per aumentare il loro valore nutrizionale.
  • Durata del trattamento: alte dosi di olio di canapa producono un miglioramento del profilo lipidico dopo quattro settimane di uso continuo. Gli integratori da banco dovranno essere usati più a lungo (12 settimane o più), combinati con una dieta sana e un programma di esercizi.

Uso topico

  • Pelle: Applica una piccola quantità di olio di canapa sulla pelle, massaggiando fino a quando il prodotto viene assorbito.
  • Capelli: puoi usare l’olio di canapa come siero idratante (leave-in) dopo aver lavato i capelli. Puoi anche usarlo come maschera e lasciarlo sui tuoi capelli per diverse ore (o durante la notte). Una volta trascorso il tempo desiderato, lavati i capelli per rimuovere l’olio in eccesso.
  • Durata del trattamento: Puoi usare questo prodotto topicamente per tutto il tempo di cui hai bisogno. Dovresti vedere risultati positivi dopo il primo utilizzo o due. Se la tua pelle o i tuoi capelli sono ancora secchi dopo un uso costante di olio di canapa, consulta uno specialista per escludere un problema più serio.

L’olio di canapa deriva dai semi della Cannabis sativa.
(Fonte: Rix: 25248482/ 123rf.com)

Gli integratori di olio di canapa sono sicuri?

Gli integratori di olio di canapa di buona qualità, privi di CBD e THC, possono essere considerati sicuri per l’uso in persone sane. Possono verificarsi disturbi gastrointestinali (diarrea e flatulenza) se si consumano alte dosi di questo integratore, a causa della sua natura oleosa. Raramente, questo integratore può interagire con i seguenti farmaci (1, 6, 9):

  • Digossina: l’olio di canapa può migliorare l’azione di questo farmaco antiaritmico. Si raccomanda che le persone in trattamento con digossina vedano il loro medico prima di iniziare a prendere l’olio di canapa per conto proprio.
  • Diuretici: L’azione dei farmaci diuretici, che rimuovono l’acqua in eccesso dal corpo, può essere alterata durante il consumo di olio di canapa. Per questo motivo, è consigliabile consultare un professionista della salute prima di iniziare il consumo concomitante.

La sicurezza dell’olio di semi di canapa nelle donne in gravidanza o in allattamento non è stata stabilita. L’uso di integratori orali e qualsiasi trattamento topico in queste donne è sconsigliato. Anche l’uso di questo prodotto nei minori non è considerato sicuro, almeno un caso di avvelenamento nei bambini è stato dimostrato (10).

L’allergia alla canapa è aumentata di incidenza negli ultimi anni. Questa spiacevole situazione è probabilmente dovuta all’aumento della popolarità di questo composto, che mette più persone a rischio. Se uno qualsiasi dei seguenti sintomi appare durante l’uso dell’olio di canapa, smetti di usarlo immediatamente e cerca aiuto medico urgente (11):

  • Vomito incoercibile
  • Diarrea grave
  • Respiro corto
  • Confusione
  • Vertigini
  • Pressione sanguigna bassa
  • Battito cardiaco più lento (bradicardia)
  • Gonfiore dell’occhio o del naso
  • Gonfiore delle labbra, della lingua o della glottide (angioedema)

L’olio di canapa può essere benefico per il sistema cardiovascolare.
(Fonte: Shironosov: 32866534/ 123rf.com)

L’olio di canapa è il miglior integratore di olio disponibile?

I due concorrenti più vicini all’olio di canapa sono l’olio di semi di lino e l’olio di pesce. Tutti e tre questi integratori contengono acidi grassi omega-3 e omega-6 e composti antiossidanti. Tuttavia, l’olio di pesce sembra essere più efficace nell’aumentare i livelli di grasso sano nel sangue, superando i due oli vegetali.

Tuttavia, l’olio di semi di lino e l’olio di semi di canapa sono adatti ai vegani, a differenza dell’olio di pesce. Per lo stesso motivo, non metteranno in pericolo le persone con allergie ai prodotti marini. E tra l’olio di semi di lino e l’olio di semi di canapa, qual è meglio?

In questo caso, c’è un problema con il dosaggio di questi oli.

Nessuno di questi integratori è in grado di migliorare significativamente il profilo lipidico (colesterolo, trigliceridi e grassi sani) a basse dosi. Dosi più elevate richiedono il consumo di grandi quantità di olio o un numero eccessivo di capsule (20 o più al giorno) (5).

Invece di cercare “l’olio migliore”, ti consigliamo di rivedere le tue preferenze e necessità per scegliere “il tuo miglior integratore”. Rivedi la tabella qui sotto, in cui abbiamo riassunto le principali differenze tra questi tre oli, e scegli quello che ti permetterà di raggiungere i tuoi obiettivi più facilmente (5).

Canapa Lino Pesce
Contenuto nutrizionale Acidi grassi (oleico, linoleico e alfa-linolenico). Tocoferoli. Composti antiossidanti Acidi grassi (oleico e linoleico) Composti antiossidanti Minerali (calcio e magnesio) Acidi grassi (docosaesaenoico ed eicosapentaenoico) Vitamina A Vitamina D
Rapporto omega-6/ omega-3 2:1 o 3:1 0.3:1 0.05:1
Calorie (per 100 ml) 500 800 900
Dose efficace (studi) 30 ml/giorno 20-40 ml/giorno 9-12 ml/giorno
Dose commerciale 2 ml/giorno (bassa efficacia) 15 ml/giorno (media efficacia) 5 ml/giorno (efficacia medio/alta)
Adatto ai vegani Sì (tranne le capsule di gelatina) Sì (tranne le capsule di gelatina) No
Principali effetti collaterali Intolleranza digestiva Intolleranza digestiva Cattivo sapore in bocca
Prezzo medio 10 € /100 capsule 8 € /100 ml (orale) 15 € /100 ml (topico) 12 € /100 capsule 5 € /100 ml (orale) 7 €/100 ml (topico) 15 € /100 capsule 7 € /100 ml (orale)

Criteri di acquisto

Scegliere un integratore alimentare a base di olio di canapa può essere difficile se non sai a quali aspetti dovresti dare più importanza. Se vuoi sapere come scegliere un prodotto che sia sicuro, efficace e che soddisfi le tue esigenze, assicurati di leggere attentamente i seguenti criteri di acquisto:

Restrizioni dietetiche

Gli integratori di olio di canapa sono, in linea di principio, adatti ai vegani. Tuttavia, un buon prodotto dovrebbe includere un’etichettatura chiara e concisa che indichi l’idoneità del prodotto per i vegani. Dovrebbero essere fornite anche informazioni sulla presenza o assenza di allergeni comuni come il glutine o il lattosio.

D’altra parte, se hai un palato sensibile, potresti trovare il gusto dell’olio di canapa sgradevole. Alcune persone lo descrivono come “forte” o addirittura “come un condimento per l’insalata”. Se ti danno fastidio i sapori forti, scegli un prodotto con un aroma più delicato. O meglio ancora, compra un integratore di olio di canapa in forma di capsule.

I bambini non dovrebbero usare integratori a base di olio di canapa.
(Fonte: Handmadepictures: 43771396/ 123rf.com)

Contenuto di THC e CBD

Un olio di canapa di buona qualità non dovrebbe contenere THC. Anche la concentrazione di CBD dovrebbe essere zero o quasi trascurabile. Tuttavia, l’etichettatura errata può essere fuorviante. Le seguenti frasi e parole “chiave” ti aiuteranno a distinguere i prodotti senza THC e CBD da quelli sospettati di contenere THC e CBD – cercale sulla confezione!

Parola chiave o frase Significato
”100% semi di canapa” Olio di semi di canapa. Senza THC e CBD.
”100% semi di Cannabis sativa Olio di semi di canapa. Senza THC e CBD.
”Contiene semi, foglie e fiori di canapa” Contiene THC e/o CBD in concentrazioni variabili
”Aiuta ad addormentarsi e allevia il dolore” Contiene CBD (effetto analgesico) in concentrazione variabile
”Previene stress e ansia” Contiene CBD (effetto analgesico) in concentrazione variabile
”Natural CBD” Contiene CBD in concentrazione variabile
Riferimenti alle percentuali (”3 %”) Si riferisce alla percentuale di CBD

Stoccaggio

Segui le istruzioni del produttore per quanto riguarda la conservazione del tuo integratore di olio di canapa. In generale, le capsule si conservano meglio delle fiale di olio, che dovrebbero essere conservate lontano dalla luce del sole e dalle alte temperature. Altrimenti quest’olio può subire un processo di irrancidimento (12) che eliminerà le sue proprietà.

Hana GabrielováIngegnere agricolo. Istituto Internazionale della Cannabis e dei Cannabinoidi (ICCI)
”Come coltura, la canapa è perfettamente sostenibile; assorbe CO2 e ha dimostrato di essere un rimedio efficace alla deforestazione.

Riassunto

La pianta di Cannabis sativa è molto più che la materia prima di una droga ricreativa. L’olio ottenuto dai suoi semi è una ‘bomba’ nutrizionale priva di agenti psicotropi. I vegani e i vegetariani accoglieranno un’alternativa vegetale all’olio di pesce che può fornire antiossidanti e acidi grassi essenziali alla dieta.

Gli effetti più promettenti dell’olio di canapa (come l’abbassamento del colesterolo) richiedono dosi impraticabili per un’integrazione quotidiana. Tuttavia, la sua versatilità e il suo potenziale come cosmetico sono più che sufficienti per guadagnarsi un posto nel tuo “kit di integratori”. Hai già provato l’olio di canapa? Se hai trovato utile questa guida agli integratori di olio di canapa, per favore lascia un commento e condividi questo articolo.

(Fonte dell’immagine in primo piano: Movingmoment: 82316004/ 123rf.com)

Riferimenti (12)

1. VanDolah HJ, Bauer BA, Mauck KF. Clinicians’ Guide to Cannabidiol and Hemp Oils. Mayo Clin Proc [Internet]. 2019 Sep 1 [cited 2020 Feb 25];94(9):1840–51.
Fonte

2. Hilderbrand RL. Hemp & Cannabidiol: What is a Medicine? Mo Med [Internet]. 2018 [cited 2020 Feb 26];115(4):306–9.
Fonte

3. Schagen SK, Zampeli VA, Makrantonaki E, Zouboulis CC. Discovering the link between nutrition and skin aging. Dermatoendocrinol [Internet]. 2012 Jul 27 [cited 2019 Nov 13];4(3):298–307.
Fonte

4. Callaway J, Schwab U, Harvima I, Halonen P, Mykkänen O, Hyvönen P, et al. Efficacy of dietary hempseed oil in patients with atopic dermatitis. J Dermatolog Treat [Internet]. 2005 Apr 12 [cited 2020 Feb 26];16(2):87–94.
Fonte

5. Kaul N, Kreml R, Austria JA, Richard MN, Edel AL, Dibrov E, et al. A Comparison of Fish Oil, Flaxseed Oil and Hempseed Oil Supplementation on Selected Parameters of Cardiovascular Health in Healthy Volunteers. J Am Coll Nutr [Internet]. 2008 Feb 14 [cited 2020 Feb 26];27(1):51–8.
Fonte

6. (REVISTA OFICIAL) Agüí Palomo A. La fiscalización del cannabis, ¿una paradoja? Gac int cienc forense [Internet]. 2014;(11):13–7.
Fonte

7. Rodriguez-Leyva D, Pierce GN. The cardiac and haemostatic effects of dietary hempseed. Nutr Metab (Lond) [Internet]. 2010 [cited 2020 Feb 26];7(1):32.
Fonte

8. Paul R, Williams R, Hodson V, Peake C. Detection of cannabinoids in hair after cosmetic application of hemp oil. Sci Rep [Internet]. 2019 Dec 22 [cited 2020 Feb 25];9(1):2582.
Fonte

9. (PÁGINA WEB OFICIAL) Canadian Hemp: Health Benefits, Uses, Side Effects, Dosage & Interactions [Internet]. [cited 2020 Feb 26].
Fonte

10. Chinello M, Scommegna S, Shardlow A, Mazzoli F, De Giovanni N, Fucci N, et al. Cannabinoid poisoning by hemp seed oil in a child. Pediatr Emerg Care [Internet]. 2017 May [cited 2020 Feb 26];33(5):344–5.
Fonte

11. Alkhammash S, Tsui H, Thomson DMP. Cannabis and hemp seed allergy. J Allergy Clin Immunol Pract [Internet]. 2019 Sep 1 [cited 2020 Feb 26];7(7):2429-2430.e1.
Fonte

12. Moldrickx M. Demeter » Producir aceite oleoso de cáñamo - Técnicas y procesos - Cannabis sativa L. [Internet]. DEMETER. 2012 [cited 2020 Feb 26].
Fonte

Perché puoi fidarti di me?

Guida clinica
VanDolah HJ, Bauer BA, Mauck KF. Clinicians’ Guide to Cannabidiol and Hemp Oils. Mayo Clin Proc [Internet]. 2019 Sep 1 [cited 2020 Feb 25];94(9):1840–51.
Vai alla fonte
Revisione sistematica
Hilderbrand RL. Hemp & Cannabidiol: What is a Medicine? Mo Med [Internet]. 2018 [cited 2020 Feb 26];115(4):306–9.
Vai alla fonte
Revisione sistematica
Schagen SK, Zampeli VA, Makrantonaki E, Zouboulis CC. Discovering the link between nutrition and skin aging. Dermatoendocrinol [Internet]. 2012 Jul 27 [cited 2019 Nov 13];4(3):298–307.
Vai alla fonte
Studio clinico umano
Callaway J, Schwab U, Harvima I, Halonen P, Mykkänen O, Hyvönen P, et al. Efficacy of dietary hempseed oil in patients with atopic dermatitis. J Dermatolog Treat [Internet]. 2005 Apr 12 [cited 2020 Feb 26];16(2):87–94.
Vai alla fonte
Studio clinico umano
Kaul N, Kreml R, Austria JA, Richard MN, Edel AL, Dibrov E, et al. A Comparison of Fish Oil, Flaxseed Oil and Hempseed Oil Supplementation on Selected Parameters of Cardiovascular Health in Healthy Volunteers. J Am Coll Nutr [Internet]. 2008 Feb 14 [cited 2020 Feb 26];27(1):51–8.
Vai alla fonte
Rivista ufficiale
(REVISTA OFICIAL) Agüí Palomo A. La fiscalización del cannabis, ¿una paradoja? Gac int cienc forense [Internet]. 2014;(11):13–7.
Vai alla fonte
Revisione sistematica
Rodriguez-Leyva D, Pierce GN. The cardiac and haemostatic effects of dietary hempseed. Nutr Metab (Lond) [Internet]. 2010 [cited 2020 Feb 26];7(1):32.
Vai alla fonte
Articolo scientifico
Paul R, Williams R, Hodson V, Peake C. Detection of cannabinoids in hair after cosmetic application of hemp oil. Sci Rep [Internet]. 2019 Dec 22 [cited 2020 Feb 25];9(1):2582.
Vai alla fonte
Sito ufficiale
(PÁGINA WEB OFICIAL) Canadian Hemp: Health Benefits, Uses, Side Effects, Dosage & Interactions [Internet]. [cited 2020 Feb 26].
Vai alla fonte
Comunicazione del caso clinico
Chinello M, Scommegna S, Shardlow A, Mazzoli F, De Giovanni N, Fucci N, et al. Cannabinoid poisoning by hemp seed oil in a child. Pediatr Emerg Care [Internet]. 2017 May [cited 2020 Feb 26];33(5):344–5.
Vai alla fonte
Comunicazione del caso clinico
Alkhammash S, Tsui H, Thomson DMP. Cannabis and hemp seed allergy. J Allergy Clin Immunol Pract [Internet]. 2019 Sep 1 [cited 2020 Feb 26];7(7):2429-2430.e1.
Vai alla fonte
Sito ufficiale
Moldrickx M. Demeter » Producir aceite oleoso de cáñamo - Técnicas y procesos - Cannabis sativa L. [Internet]. DEMETER. 2012 [cited 2020 Feb 26].
Vai alla fonte
Recensioni