Ultimo aggiornamento: 08/10/2021

Il nostro metodo

65Prodotti analizzati

30Ore impiegate

27Studi valutati

150Commenti raccolti

Ultimamente ti senti spesso stanco e affaticato? O ti è già stata diagnosticata una carenza di ferro e ti stai chiedendo come puoi rimettere in sesto il tuo equilibrio di ferro? Allora ti diamo il benvenuto al nostro articolo.

Con il nostro test della polvere di ferro 2022, non solo vogliamo farti conoscere le migliori polveri di ferro. Vogliamo anche darti abbastanza informazioni di base per aiutarti a trovare la polvere di ferro giusta per te. Questo include non solo i criteri di acquisto più importanti per la polvere di ferro, ma anche una risposta completa alle domande più importanti sulla carenza di ferro e la polvere di ferro.

Sommario

  • Il ferro è uno degli oligoelementi più importanti del nostro corpo. È utilizzato per la fornitura di ossigeno, la formazione del sangue e un sistema immunitario sano. Poiché il corpo umano non può produrre il ferro da solo, deve essere ingerito con il cibo.
  • Una dieta scorretta può portare ad una carenza di ferro. Questo accade particolarmente spesso nelle donne. Non appena un medico ha diagnosticato una carenza di ferro nel corpo, i depositi di ferro dovrebbero essere reintegrati. Il modo migliore per farlo è con integratori di ferro come il ferro in polvere
  • La ricerca medica ha già studiato la connessione tra il verificarsi della carenza di ferro e altre malattie o disturbi. Secondo la ricerca, una mancanza di ferro può manifestarsi non solo con stanchezza, debolezza o vertigini, ma può anche favorire l’insorgere di gravi malattie.

Polvere di ferro:la nostra raccomandazione dei migliori prodotti

A questo punto vorremmo presentarti i prodotti più popolari della nostra redazione.

Criteri di acquisto e valutazione della polvere di ferro

Quando acquisti la polvere di ferro, puoi prestare attenzione a vari aspetti, come:

Facendo la scelta giusta per te, puoi risparmiare denaro e assicurarti anche di non dare al tuo corpo qualcosa di cui non ha bisogno. Pertanto, assicurati sempre che i prodotti siano di alta qualità e, se necessario, chiedi di vedere i certificati del produttore.

Dosage form

La polvere di ferro è solitamente venduta come polvere sciolta o nei cosiddetti stick. Questi bastoncini contengono porzioni misurate e dosate di polvere di ferro.

Puoi trovare la polvere di ferro sia in forma sciolta che in bustine.

In questo modo non puoi sbagliare il dosaggio della tua polvere di ferro. Se scegli una polvere di ferro in forma sciolta, cerca un misurino incluso o simile.

In questo modo puoi anche assicurarti di avere il giusto dosaggio di polvere di ferro sciolto. Scoprirai quanti microgrammi di ferro ha bisogno il tuo corpo al giorno nel corso di questo articolo.

Taste

A causa del suo sapore poco familiare e poco appetitoso, la polvere di ferro è solitamente aromatizzata. Quando scegli la tua polvere di ferro, dovresti quindi assicurarti che il sapore ti piaccia.

La polvere di ferro di solito ha un sapore molto fruttato e dolce. Molti produttori usano lo zucchero in combinazione con cassis, acerola o ribes rosso per la loro polvere di ferro. Spesso usano anche esaltatori di gusto naturali come i concentrati di bacche.

Ingredienti

Naturalmente, la tua polvere di ferro dovrebbe contenere la quantità di ferro di cui hai bisogno per reintegrare le scorte di ferro del tuo corpo.

Le polveri di ferro per le donne sono spesso combinate con acido folico, biotina o altre vitamine del gruppo B

Ma anche l’aggiunta di vitamina C è importante per l’effetto della tua polvere di ferro.

La vitamina C aiuta ad assorbire meglio il ferro di origine vegetale nel corpo in modo che la quantità di ferro fornita raggiunga effettivamente il tuo organismo.

Veganismo & intolleranze

Anche se sei vegano, puoi reintegrare le tue scorte di ferro naturalmente. Molte verdure, legumi e noci contengono ferro. In contrasto con il ferro animale, tuttavia, il corpo elabora il ferro delle piante in modo molto più scarso. Pertanto, come vegano, dovresti sempre mangiare cibi contenenti ferro in combinazione con la vitamina C. Se hai già una carenza di ferro, è più difficile ottenere il ferro di cui hai bisogno dal solo cibo.
È meglio assicurarsi che la polvere di ferro sia etichettata con l’etichetta V per i vegani
La polvere di ferro è spesso migliore per i vegani rispetto alle compresse o alle capsule. Questi spesso contengono lattosio o gelatina animale. Pertanto, la polvere di ferro è adatta anche per le persone con intolleranza al lattosio o intolleranza. Tuttavia, se non tolleri il glucosio, dovresti prestare molta attenzione agli ingredienti della polvere di ferro e di tutti gli altri preparati. Questo perché il sapore dolce della polvere di ferro è spesso ottenuto aggiungendo glucosio.

Guida: Le domande più frequenti sulla polvere di ferro rispondono in dettaglio

Per informarti in modo completo sull’efficacia della polvere di ferro e per darti una comprensione dello stato attuale della scienza, abbiamo riassunto tutte le informazioni importanti nelle seguenti sezioni.

Cos’è la polvere di ferro e come funziona?

La polvere di ferro è un integratore alimentare che può essere utilizzato per prevenire o trattare la carenza di ferro. Il ferro è un minerale che gioca un ruolo cruciale nella respirazione cellulare. Il ferro lega l’ossigeno assorbito all’emoglobina dei globuli rossi in modo che l’ossigeno sia distribuito attraverso il flusso sanguigno. Il ferro è anche importante per l’estrazione dei nutrienti e la trasmissione degli impulsi nervosi.

La carenza di ferro può essere causata da un’alimentazione sbagliata o insufficiente. Ma anche la perdita di sangue attraverso ferite, malattie, disturbi gastrointestinali o cause genetiche può portare alla carenza di ferro. (1, 2)

Quando il corpo manca di ferro, possono verificarsi vari sintomi. Questi di solito includono stanchezza, sensazione di debolezza e problemi di concentrazione. (3, 4) Alcuni studi suggeriscono anche che la carenza di ferro può aumentare il rischio di anemia, perdita dell’udito, perdita di capelli o sindrome delle gambe senza riposo. (5, 6, 7)

Di seguito abbiamo elencato alcuni dei più noti fattori scatenanti della carenza di ferro.

  • Carenza di ferro nelle donne
  • Carenza di ferro nelle atlete
  • Carenza di ferro nella perdita di capelli
  • Carenza di ferro nella fatica
  • Carenza di ferro nella sindrome delle gambe senza riposo

Per darti un’occhiata più da vicino ai possibili fattori scatenanti della carenza di ferro, ti spieghiamo i sintomi di cui sopra basati su studi scientifici.
Carenza di ferro

nelle donne

La carenza di ferro si verifica spesso nelle donne in età fertile. A causa della perdita di ferro durante le mestruazioni, le donne soffrono dei sintomi della carenza di ferro più spesso degli uomini. (3)

Le donne mestruate dovrebbero assumere 15 microgrammi di ferro al giorno. Anche le donne incinte spesso soffrono di carenza di ferro. Per loro, il fabbisogno giornaliero è di 30 microgrammi al giorno. (8, 9)

Uno studio condotto da ricercatori svedesi e statunitensi ha anche trovato una connessione tra la carenza di ferro nelle donne incinte e l’insorgere di problemi mentali nei bambini. (10)

Carenza di ferro nelle atlete

Le donne che partecipano a sport competitivi sono particolarmente a rischio. (3) Nel 2002, la nutrizionista Katharine Beals ha esaminato ventitré giovani giocatrici di pallavolo in uno studio clinico sul loro equilibrio di ferro. I risultati dello studio hanno indicato che le giovani atlete soffrivano di irregolarità mestruali. Inoltre, il loro apporto nutrizionale non copriva la quantità di ferro raccomandata. (11)

La carenza di ferro nella perdita dei capelli

Insieme al rame e allo zinco, il ferro è un elemento importante per la crescita dei capelli. (12) Il ferro è legato nelle cellule del corpo umano dalla proteina ferritina, perché altrimenti il ferro sarebbe dannoso per il corpo. (13) Diversi studi suggeriscono che la mancanza di ferritina può essere collegata alla perdita di capelli. (12, 14, 15)

eisen-pulver-test

I ricercatori hanno già studiato la connessione tra la carenza di ferro e la perdita di capelli negli ultimi anni. La polvere di ferro può quindi avere un effetto di sostegno sulla perdita di capelli dovuta alla carenza di ferro. (Fonte immagine: Pixabey / Martin Slavoljubovski)

Un team di ricercatori della Cleveland University in Ohio ha esaminato diversi studi sul tema della carenza di ferro e della perdita di capelli. Hanno scoperto che la connessione tra la perdita di capelli e la carenza di ferro è stata affrontata diverse volte nella ricerca. Secondo i ricercatori, la perdita di capelli potrebbe quindi essere trattata meglio se si controlla l’equilibrio del ferro. (16)

Carenza di ferro nella fatica

Come già descritto, la fatica può essere una conseguenza della carenza di ferro. Si verifica nelle donne così come nei bambini, negli anziani o nei malati cronici.

Nel 2006, uno studio francese ha esaminato 1198 donne che soffrivano sia di stanchezza che di carenza di ferro. Dopo alcune settimane, i ricercatori hanno notato un miglioramento nei pazienti che hanno ricevuto integratori di ferro per via orale. (4)

Carenza di ferro nella sindrome delle gambe senza riposo

La sindrome delle gambe senza riposo è un disturbo motorio che di solito si verifica in chi ne soffre la sera, di notte o durante i periodi di riposo. Fa sì che chi ne soffre abbia una compulsione a muovere le gambe o altre parti del corpo. L’inizio della sindrome delle gambe senza riposo può anche essere accompagnato dal dolore. (17)

In uno studio, i ricercatori Richard Allen e Christopher Earley hanno studiato la connessione tra la sindrome delle gambe senza riposo e la carenza di ferro. Sono giunti alla conclusione che la ricerca ha stabilito una connessione con l’insufficienza di ferro nei pazienti con la sindrome delle gambe senza riposo. Secondo gli autori, le malattie che portano alla carenza di ferro aumentano il rischio di sindrome delle gambe senza riposo. Inoltre, la carenza di ferro influenza il sintomo della sindrome delle gambe senza riposo attraverso i suoi effetti sul sistema dopaminergico nel cervello. (7)

Quando e per chi è utile prendere la polvere di ferro?

Come già descritto, le donne soffrono di carenza di ferro più spesso degli uomini. La polvere di ferro è quindi adatta a tutti coloro che hanno una carenza di ferro. Soprattutto le persone che hanno problemi a deglutire compresse o capsule hanno un tempo più facile con il ferro in polvere. Il trattamento dell’insufficienza di ferro può progredire più rapidamente assumendo preparati come il ferro in polvere che assumendolo con il cibo. (2)

La cosiddetta anemia da carenza di ferro può verificarsi anche nei bambini. Il portale informativo sui disturbi del sangue e della coagulazione nei bambini e negli adolescenti fornisce informazioni sulle possibili cause della carenza di ferro. Citano, tra le altre cose, una dieta squilibrata dei bambini così come l’assorbimento disturbato del ferro nell’intestino a causa di malattie. (18) Prendere una polvere di ferro può anche essere più conveniente per i bambini che ingoiare compresse o capsule.

Quali tipi di polvere di ferro esistono?

Quando scegli la polvere di ferro giusta per te, puoi scegliere tra tre diversi tipi. Ogni tipo ha vantaggi e svantaggi.

Tipo Descrizione
Polvere di ferro altamente dosata Per la compensazione di una carenza di ferro esistente.
Polvere di ferro con vitamina C.
Polvere di ferro con vitamina C la vitamina C promuove l’assorbimento del ferro nel corpo.
Polvere di ferro con vitamine B.
Polvere di ferro con vitamine B combinazione di ferro con altre preziose vitamine e minerali.

Il tipo di polvere di ferro che scegli dipende dalle tue esigenze. Per aiutarti a fare una valutazione migliore, ti presentiamo brevemente i tre tipi.

Polvere di ferro ad alto dosaggio

Se soffri già di carenza di ferro, puoi usare la polvere di ferro ad alto dosaggio. Questo è studiato appositamente per le carenze di ferro esistenti. Questo perché assumere la normale quantità di ferro non è sufficiente a compensare una carenza di ferro.

Polvere di ferro con vitamina C

Molte polveri di ferro sono vendute in combinazione con la vitamina C. L’idea di fondo è che la combinazione di ferro e vitamina C sia benefica. La ragione di ciò è l’interazione tra ferro e vitamina C. La vitamina C aiuta ad assorbire il ferro. La vitamina C aiuta il corpo ad assorbire il ferro. (19)

Polvere di ferro con vitamine del gruppo B

I prodotti per donne o vegani in particolare sono spesso venduti come prodotti combinati con altri integratori. Questi sono solitamente acido folico, biotina o vitamina B12.

Vitamina Descrizione
Acido folico L’acido folico è una vitamina B che supporta la divisione cellulare e la formazione del sangue. Le donne incinte in particolare dovrebbero assicurarsi di avere abbastanza acido folico.(20)
Biotina La biotina, o vitamina B7, aiuta la crescita sana di capelli e unghie. La biotina è anche necessaria per il metabolismo delle proteine. A differenza del ferro o dell’acido folico, la maggior parte degli alimenti sani contiene abbastanza biotina, quindi l’integrazione è raramente necessaria. (21)
Vitamina B12 Oltre alla divisione cellulare e alla formazione del sangue, la vitamina B12 è anche responsabile di importanti funzioni nervose. Si trova esclusivamente nei prodotti animali e deve quindi essere integrato soprattutto da vegani e vegetariani. In una dieta con prodotti animali, tuttavia, una quantità sufficiente di B12 viene solitamente assorbita attraverso il cibo. (22)

Come si può rilevare una carenza di ferro?

Per scoprire se hai una carenza di ferro, dovresti vedere un medico. Il medico farà un emocromo e controllerà i livelli di emoglobina e ferritina. Normalmente, i livelli di ferro nelle donne sono tra 50 e 150 microgrammi per decilitro di sangue.

eisen-pulver-test

Un medico deve determinare se hai o meno una carenza di ferro. Questo viene fatto di solito prendendo un campione di sangue. Il tuo sangue viene poi controllato per i livelli di ferro e ferritina. (Fonte immagine: Pixabey / Elena Borisova.)

La ferritina è presente nelle donne tra i 10 e i 120 microgrammi per litro. (13, 15) Una volta diagnosticata, la carenza di ferro può essere trattata abbastanza rapidamente con preparati come la polvere di ferro.

Quali effetti collaterali possono verificarsi con la polvere di ferro?

Sfortunatamente, non è raro che gli integratori di ferro abbiano alcuni effetti collaterali. Questi includono disturbi gastrointestinali e nausea. Se riscontri degli effetti collaterali, dovresti consultare un medico! Potrebbe essere necessario cambiare la preparazione. La Camera dei Farmacisti della Bassa Sassonia raccomanda anche che se si verificano effetti collaterali, gli integratori di ferro non dovrebbero essere presi prima ma durante i pasti. (23)

Cosa inibisce l’assorbimento del ferro nel corpo?

Mentre la vitamina C promuove l’assorbimento del ferro nel corpo, ci sono anche degli inibitori che possono impedire l’assorbimento del ferro.

  • Caffè e tè: la sostanza tannino, che si trova nel caffè e nel tè, inibisce l’assorbimento del ferro. (24)
  • Cereali: anche l’acido fitico che si trova nei cereali è considerato un inibitore del ferro. (24)
  • Latte: Il calcio contenuto nei latticini può anche inibire l’assorbimento del ferro nel corpo in quantità eccessive.(24)
  • Cola: Il fosfato contenuto nella cola porta anche all’assorbimento inibito del ferro. (25)

Quando scegli la tua polvere di ferro, dovresti quindi evitare combinazioni con questi minerali e sostanze. Altrimenti l’effetto della tua polvere di ferro può essere limitato.

Quali alternative ci sono alla polvere di ferro?

Ci sono diverse alternative alla polvere di ferro sul mercato. La seguente tabella ti mostra alcune opzioni che puoi utilizzare per sostituire la polvere di ferro.

Tipo Descrizione
Compresse Forma di dosaggio più comune per le preparazioni di ferro. Il ferro viene assorbito più rapidamente per via orale. (26)
Capsule hanno un effetto simile alle compresse. I vegani devono assicurarsi che la massa della capsula non contenga gelatina.
Infusione di ferro raccomandato in caso di intolleranza ad altri preparati di ferro. Tuttavia, c’è il rischio di ulteriori effetti collaterali e dovrebbe essere prescritto solo da un medico dopo altre misure terapeutiche. (27)

Come devo dosare la polvere di ferro?

A seconda del prodotto e della marca, la polvere di ferro può essere già predosata sotto forma di bastoncini. Le piccole confezioni contengono la quantità specificata di polvere di ferro, quindi non devi fare attenzione al dosaggio da solo.

In generale, la Società Tedesca di Nutrizione raccomanda un’assunzione di 15 microgrammi di ferro per le donne e 10 microgrammi di ferro per gli uomini. Le madri che allattano e le donne incinte hanno bisogno rispettivamente di 20 e 30 microgrammi. (8)

Quali alimenti contengono ferro?

Se non hai ancora una carenza di ferro, puoi mantenere il tuo equilibrio di ferro con l’aiuto di una dieta sana.
Mentre la carne era la fonte più popolare di ferro, ora anche i prodotti vegetali sono raccomandati. Tuttavia, il corpo può assorbire il ferro bivalente contenuto nella carne meglio del ferro trivalente delle piante. (24)

eisen-pulver-test

Il ferro si trova in molti alimenti. Una dieta ricca di ferro può essere ottenuta sia con cibi animali che con cibi vegetali. (Fonte immagine: Pixabay / Rita E.)

Per poter assorbire bene il ferro dalle piante, gli alimenti a base vegetale dovrebbero essere assunti in combinazione con i cosiddetti promotori. La vitamina C, già descritta sopra, è uno dei più importanti promotori del ferro. (19)

Immagine: 123rf.com/ 74462639

Riferimenti (27)

1. Luppa. Eisen: Das machtvolle Spurenelement. In Apotheken Umschau Online. März 2017.
Fonte

2. Petre, Tinsley. Who Should Take Iron Supplements? In Healthline Media. August 2020.
Fonte

3. Lay. 10 Reasons Why You Might Need Iron Supplements. In Healthline. Dezember 2014.
Fonte

4. Vaucher, Druais, Waldvogel, Favrat. Effect of iron supplementation on fatigue in nonanemic menstruating women with low ferritin: a randomized controlled trial. In CMAJ. August 2012 184(11), S. 1247 - 1254. DOI: doi.org/10.1503/cmaj.110950
Fonte

5. Schieffer, Chuang, Connor, Pawelczyk, Sekhar. Association of Iron Deficiency Anemia With Hearing Loss in US Adults. In AMA Otolaryngol - Head & Neck Surgery. April 2017 143(4), S. 350-354. DOI: 10.1001/jamaoto.2016.3631.
Fonte

6. Behnisch, Muckenthaler, Kulozik. Eisenmangelanämie. In AWMF Online. Das Portal der wissenschaftlichen Medizin. Januar 2016.
Fonte

7. Allen, Earley. The role of iron in restless legs syndrom, in Movment Disorders. Official Journal of the International Parkinson and Movement Disorder Society. 2007 Juni. DOI: doi.org/10.1002/mds.21607
Fonte

8. Deutsche Gesellschaft für Ernährung e. V. Eisen. In dge.de.
Fonte

9. Schüler. Eisenmangelanämie. In Frauenärzte im Netz. Herausgegeben vom Berufsverband der Frauenärzte e.V. (BVF). Mai 2018.
Fonte

10. Wiegersmann, Dalman, Lee, Karlsson, Gardner. Association of Prenatal Maternal Anemia With Neurodevelopmental Disorders. In JAMA Psychiatry September 2019 76(12), S. 1294–1304. doi:10.1001/jamapsychiatry.2019.2309
Fonte

11. Beals. Eating Behaviors, Nutritional Status, and Menstrual Function in Elite Female Adolescent Volleyball Players. In Journal of the American Dieteics Association. September 2002 102(9). DOI: doi.org/10.1016/S0002-8223(02)90285-3
Fonte

12. Mühlendahl, Ständer, Traupe. Haarausfall und Umwelteinflüsse. In Deutsches Ärzteblatt. 1999 96(23).
Fonte

13. Baum. Ferritin: Speichereiweiß für Eisen. In Apotheken Umschau Online. März 2017.
Fonte

14. O.A. Diffuser Haarausfall: Ursachen, Therapie. In Apotheken Umschau Online. April 2018.
Fonte

15. Rehberg. Haarausfall durch Eisenmangel. In Zentrum der Gesundheit. Mai 2020.
Fonte

16. Trost, Bergfeld, Calogeras. The diagnosis and treatment of iron deficiency and its potential relationship to hair loss. In American Academy of Dermatology Association. Mai 2006 54(5), S. 824 - 844. DOI: doi.org/10.1016/j.jaad.2005.11.1104
Fonte

17. Welsch. Restless Legs Syndrom (RLS). In Gelbe Liste Pharmaindex. September 2019.
Fonte

18. Kunz. Eisenmangelanämie. In kinderblutkrankheiten.de. April 2018. DOI: doi:10.1591/poh.blutkrankheiten.Eisenmangelanämie.20111015
Fonte

19. Vollmer. Vitamine & Co. Kombination entscheidet über Wirkung. In Pharmazeutische Zeitung. Die Zeitschrift der deutschen Apotheker. Januar 2004 (3).
Fonte

20. Soutschek. Folsäure. In Apotheken Umschau Online. Oktober 2012.
Fonte

21. Soutschek. Biotin (Vitamin B7). In Apotheken Umschau Online. November 2012.
Fonte

22. Verbraucherzentrale. Vitamin B12-Ergänzung für Blutbildung, Nervenfunktion und Immunsystem? In verbraucherzentrale.de. April 2020.
Fonte

23. Apothekenkammer Niedersachsen. Erschwerte Arzneimitteltherapien durch unerwünschte Nebenwirkungen Tipps gegen Nebenwirkungen. In apothekenkammer-niedersachsen.de
Fonte

24. Bundesinstitut für Risikobewertung. Fragen und Antworten zu Eisen in Lebensmitteln. In bfr.bund.de. Dezember 2018.
Fonte

25. Kremser. Eisenreich essen: So gelingt es. In Apotheken Umschau Online. Januar 2020.
Fonte

26. Nielsen. Eisenmangel. Orale Eisensubstitution steht an erster Stelle. In Allgmeinarzt-online. Fortbildung und Praxis für den Hausarzt. Juni 2012.
Fonte

27. Kremer. Eisen richtig einnehmen. In Apotheken Umschau Online. Oktober 2020.
Fonte

Wissenschaftlicher Beitrag
Luppa. Eisen: Das machtvolle Spurenelement. In Apotheken Umschau Online. März 2017.
Vai alla fonte
Wissenschaftlicher Beitrag
Petre, Tinsley. Who Should Take Iron Supplements? In Healthline Media. August 2020.
Vai alla fonte
Wissenschaftlicher Beitrag
Lay. 10 Reasons Why You Might Need Iron Supplements. In Healthline. Dezember 2014.
Vai alla fonte
Wissenschaftliche Studie
Vaucher, Druais, Waldvogel, Favrat. Effect of iron supplementation on fatigue in nonanemic menstruating women with low ferritin: a randomized controlled trial. In CMAJ. August 2012 184(11), S. 1247 - 1254. DOI: doi.org/10.1503/cmaj.110950
Vai alla fonte
Wissenschaftliche Studie
Schieffer, Chuang, Connor, Pawelczyk, Sekhar. Association of Iron Deficiency Anemia With Hearing Loss in US Adults. In AMA Otolaryngol - Head & Neck Surgery. April 2017 143(4), S. 350-354. DOI: 10.1001/jamaoto.2016.3631.
Vai alla fonte
Wissenschaftlicher Artikel
Behnisch, Muckenthaler, Kulozik. Eisenmangelanämie. In AWMF Online. Das Portal der wissenschaftlichen Medizin. Januar 2016.
Vai alla fonte
Wissenschaftlicher Artikel
Allen, Earley. The role of iron in restless legs syndrom, in Movment Disorders. Official Journal of the International Parkinson and Movement Disorder Society. 2007 Juni. DOI: doi.org/10.1002/mds.21607
Vai alla fonte
Wissenschaftlicher Artikel
Deutsche Gesellschaft für Ernährung e. V. Eisen. In dge.de.
Vai alla fonte
Wissenschaftlicher Artikel
Schüler. Eisenmangelanämie. In Frauenärzte im Netz. Herausgegeben vom Berufsverband der Frauenärzte e.V. (BVF). Mai 2018.
Vai alla fonte
Wissenschaftliche Studie
Wiegersmann, Dalman, Lee, Karlsson, Gardner. Association of Prenatal Maternal Anemia With Neurodevelopmental Disorders. In JAMA Psychiatry September 2019 76(12), S. 1294–1304. doi:10.1001/jamapsychiatry.2019.2309
Vai alla fonte
Wissenschaftliche Studie
Beals. Eating Behaviors, Nutritional Status, and Menstrual Function in Elite Female Adolescent Volleyball Players. In Journal of the American Dieteics Association. September 2002 102(9). DOI: doi.org/10.1016/S0002-8223(02)90285-3
Vai alla fonte
Wissenschaftlicher Artikel
Mühlendahl, Ständer, Traupe. Haarausfall und Umwelteinflüsse. In Deutsches Ärzteblatt. 1999 96(23).
Vai alla fonte
Wissenschaftlicher Beitrag
Baum. Ferritin: Speichereiweiß für Eisen. In Apotheken Umschau Online. März 2017.
Vai alla fonte
Wissenschaftlicher Beitrag
O.A. Diffuser Haarausfall: Ursachen, Therapie. In Apotheken Umschau Online. April 2018.
Vai alla fonte
Wissenschaftlicher Beitrag
Rehberg. Haarausfall durch Eisenmangel. In Zentrum der Gesundheit. Mai 2020.
Vai alla fonte
Wissenschaftlicher Artikel
Trost, Bergfeld, Calogeras. The diagnosis and treatment of iron deficiency and its potential relationship to hair loss. In American Academy of Dermatology Association. Mai 2006 54(5), S. 824 - 844. DOI: doi.org/10.1016/j.jaad.2005.11.1104
Vai alla fonte
Wissenschaftlicher Beitrag
Welsch. Restless Legs Syndrom (RLS). In Gelbe Liste Pharmaindex. September 2019.
Vai alla fonte
Wissenschaftlicher Beitrag
Kunz. Eisenmangelanämie. In kinderblutkrankheiten.de. April 2018. DOI: doi:10.1591/poh.blutkrankheiten.Eisenmangelanämie.20111015
Vai alla fonte
Wissenschaftlicher Artikel
Vollmer. Vitamine & Co. Kombination entscheidet über Wirkung. In Pharmazeutische Zeitung. Die Zeitschrift der deutschen Apotheker. Januar 2004 (3).
Vai alla fonte
Wissenschaftlicher Beitrag
Soutschek. Folsäure. In Apotheken Umschau Online. Oktober 2012.
Vai alla fonte
Wissenschaftlicher Beitrag
Soutschek. Biotin (Vitamin B7). In Apotheken Umschau Online. November 2012.
Vai alla fonte
Wissenschaftlicher Beitrag
Verbraucherzentrale. Vitamin B12-Ergänzung für Blutbildung, Nervenfunktion und Immunsystem? In verbraucherzentrale.de. April 2020.
Vai alla fonte
Wissenschaftlicher Beitrag
Apothekenkammer Niedersachsen. Erschwerte Arzneimitteltherapien durch unerwünschte Nebenwirkungen Tipps gegen Nebenwirkungen. In apothekenkammer-niedersachsen.de
Vai alla fonte
Wissenschaftlicher Beitrag
Bundesinstitut für Risikobewertung. Fragen und Antworten zu Eisen in Lebensmitteln. In bfr.bund.de. Dezember 2018.
Vai alla fonte
Wissenschaftlicher Beitrag
Kremser. Eisenreich essen: So gelingt es. In Apotheken Umschau Online. Januar 2020.
Vai alla fonte
Wissenschaftlicher Beitrag
Nielsen. Eisenmangel. Orale Eisensubstitution steht an erster Stelle. In Allgmeinarzt-online. Fortbildung und Praxis für den Hausarzt. Juni 2012.
Vai alla fonte
Wissenschaftlicher Beitrag
Kremer. Eisen richtig einnehmen. In Apotheken Umschau Online. Oktober 2020.
Vai alla fonte
Recensioni