Ultimo aggiornamento: 08/10/2021

Chiunque abbia figli sa che non è sempre facile incoraggiarli a mangiare cibi davvero sani. Per prima cosa, le verdure non hanno lo stesso sapore delle patatine o dei dolci.

Anche la frutta spesso non è così allettante come altri cibi poco sani. Anche la maggior parte della frutta preferita dai bambini ha un sapore davvero buono solo nella stagione giusta – le fragole, per esempio, sono un successo assoluto per molti bambini in estate.

In inverno, invece, le fragole di serra rendono relativamente poco rispetto alle vere bombe vitaminiche dell’estate – e hanno un sapore acquoso o addirittura amaro.

Quindi non c’è da meravigliarsi se molti genitori amano prendere integratori vitaminici nei mesi invernali, quando le infezioni minori e a volte anche quelle maggiori si verificano più spesso. Rimane la domanda se le vitamine per i bambini sotto forma di integratori alimentari siano davvero utili.

Quali vitamine per bambini sono disponibili sul mercato?

Il mercato delle vitamine per i bambini è sovraffollato come quello dei corrispondenti preparati vitaminici per adulti.

Ci sono molte diverse combinazioni di vitamine e opzioni di somministrazione. Per quanto riguarda la presentazione delle vitamine per i bambini, si può fare una distinzione tra

  • Compresse o capsule
  • Succhi di frutta
  • Polveri solubili

Inoltre, c’è anche tutta una serie di alimenti speciali che sono prodotti specialmente per i bambini e sono arricchiti con varie vitamine.

Per esempio, ci sono alcuni tipi di yogurt, vari succhi di frutta, dolci e lecca-lecca. Le vitamine più comuni sul mercato sono le seguenti:

  • Acido folico
  • Vitamina D
  • Acidi grassi Omega 3
  • Calcio
  • Fluoruro
  • Vitamina C

In pochissimi casi un preparato o un alimento fortificato viene fornito con una sola vitamina – di solito è un preparato combinato che viene offerto. Questi non devono nemmeno essere costosi e ci sono anche preparati che sono coperti dall’assicurazione sanitaria.

In combinazione con i preparati, ora c’è anche un’alternativa che può essere interessante anche per i bambini. Invece di compresse o polveri, che possono avere un retrogusto insipido, puoi anche dare ai tuoi bambini dei preparati vitaminici liposomiali.

Nella loro forma di vescicola, potrebbero non solo essere più interessanti dal punto di vista ludico, ma anche molto più efficaci.

Le vitamine liposomiali sono caratterizzate da un’alta biodisponibilità.

Proprio come negli adulti, l’assunzione di vitamine liposomiali può avere un effetto anche sui bambini. In questa forma, la vitamina è protetta dalle influenze del metabolismo, il che garantisce un assorbimento completo.

Quando si assumono integratori non liposomiali, la biodisponibilità è significativamente inferiore. Una grande quantità viene persa di nuovo attraverso l’escrezione e non può essere processata dal corpo.

Tuttavia, prima di somministrare i liposomi al tuo bambino, dovresti sicuramente informarti in anticipo. A causa delle diverse composizioni, non è possibile fare una dichiarazione generalizzata sul miglioramento della biodisponibilità. Tuttavia, aumenti significativi sono stati mostrati in combinazione con la curcurmin(1) o la vitamina C (2).

Quali vitamine sono particolarmente importanti per i bambini?

Questo ci porta anche alla domanda se ci sono vitamine per bambini che dovresti assolutamente dare a tuo figlio.

E come per molte cose in materia di nutrizione e allevamento dei bambini, anche questa è ovviamente una questione controversa tra gli esperti.

Alcune compresse di vitamine sembrano caramelle, altre sono addirittura a forma di orso o escono dal tubo come un gel giallo stridente. I produttori mostrano molta immaginazione. (Fonte immagine: pixabay.com / stevepb)

Perché in realtà c’è un preparato che è coperto dalle casse mutue per i neonati e i bambini fino a una certa età ed è prescritto da molti pediatri.

Questa è una preparazione di fluoro e vitamina D. La somministrazione di fluoro e vitamina D a neonati e bambini piccoli ha lo scopo di proteggere i bambini da malattie come il rachitismo o la carie.

Si suppone che aiutino anche a costruire denti e ossa sane.

I sostenitori della somministrazione di queste vitamine ai bambini danno molta importanza al fatto che non si tratta di integratori alimentari ma di farmaci riconosciuti, che sono quindi anche coperti dai fondi di assicurazione sanitaria.

Gli oppositori alla somministrazione di queste compresse basano la loro argomentazione sul fatto che queste compresse vengono somministrate in un momento in cui non ci sono denti – quindi la prevenzione contro la carie non può funzionare efficacemente.

La vitamina D viene fornita ai bambini in quantità sufficiente attraverso il latte materno o una buona pre-nutrizione e il fluoro è comunque un veleno e non una vera medicina.

Quindi, mentre i pediatri di solito giurano sulla somministrazione di questi farmaci, sono soprattutto le ostetriche a non apprezzare molto.

Ci sono due fattori che possono aiutarti a decidere se ha davvero senso dare a tuo figlio queste compresse. In primo luogo, la Germania è uno dei pochi paesi in Europa dove vengono somministrate queste pastiglie.

Nell’Europa meridionale, per esempio, i preparati di vitamina D e fluoro per i bambini non sono disponibili – nell’Europa settentrionale lo sono in alcuni casi.

Questo può anche essere dovuto al fatto che i paesi del Sud Europa hanno comunque molte più ore di sole all’anno e la formazione di vitamina D è quindi più facile per i bambini grazie alle condizioni naturali.

Tuttavia, questo non spiega perché non dovresti prendere ulteriori preparati a base di fluoro. Se preferisci preparati senza fluoro, come il dentifricio, puoi anche informarti sui prodotti senza fluoro.

D’altra parte, prima che queste compresse fossero riconosciute dalle compagnie di assicurazione sanitaria e dichiarate come farmaci accettabili, sono state sottoposte a un gran numero di test scientifici per verificarne l’efficacia e la tollerabilità.

E poiché si tratta di medicinali e non di integratori alimentari, in Germania devono essere sottoposti a controlli molto più severi rispetto ai vari preparati vitaminici che puoi comprare nella farmacia all’angolo.

Queste includono anche la vitamina E e la vitamina A.

La conclusione riguardo al fluoro e alle compresse di vitamina D è che la maggior parte dei genitori in Germania danno ancora queste compresse ai loro bambini e ragazzi. E lo fanno su consiglio dei loro pediatri.

I vantaggi sotto forma di prevenzione di varie malattie e un apporto sufficiente di vitamina D sono generalmente noti. Possiamo solo speculare sugli svantaggi.

Se hai domande o dubbi, dovresti sempre parlare con il tuo pediatra.

Ci sono studi sulle vitamine per i bambini?

In generale, si dice che la fornitura di vitamine e minerali necessari ai bambini in Germania è abbastanza buona.

Eppure, come fanno sapere i centri consumatori, ci sono alcune vitamine per le quali i bambini in media non raggiungono la dose giornaliera raccomandata. Questi sarebbero

  • Folato (o acido folico)
  • Vitamina D
  • Ferro
  • Iodio
  • Calcio

Per alcune di queste vitamine e minerali, un apporto insufficiente può essere piuttosto dannoso.

Per esempio, si sospetta che un apporto insufficiente di acido folico causi danni alla riproduzione del DNA e quindi favorisca l’insorgenza del cancro.

Oltre alle aree menzionate in cui l’assunzione giornaliera raccomandata non viene raggiunta in media, c’è anche la situazione in cui i bambini hanno un consumo particolarmente elevato di alcuni minerali.

Per esempio, i bambini che, oltre al gioco e al gioco “normale”, partecipano anche allo sport in un club e sono regolarmente molto attivi nello sport possono soffrire rapidamente di una carenza di magnesio.

I primi segni sono di solito i crampi ai polpacci durante o dopo l’esercizio.

In definitiva, rimane la domanda se ha senso rimediare a queste piccole o a volte grandi carenze con integratori alimentari.

Le vitamine per i bambini sotto forma di integratori alimentari fanno la differenza?

Gli integratori alimentari – i fornitori e i protettori dei consumatori sono d’accordo – non sostituiscono una dieta sana. Tuttavia, i protezionisti dei consumatori insistono sul fatto che una dieta sana rende l’uso degli integratori alimentari assolutamente non necessario, soprattutto per i bambini.

Questo solleva la questione se ci sono effettivamente studi che forniscono prove utili su questo. Esistono.

Per esempio, Stiftung Warentest ha esaminato da vicino un gran numero di integratori alimentari con vitamine per bambini.

Si è scoperto che i prodotti testati erano nel migliore dei casi inutili e nel peggiore potevano addirittura portare a problemi di salute.

Ma è possibile fare un’affermazione così radicale? È difficile, soprattutto se ti basi solo sui preparati stessi, ma non sulle rispettive condizioni delle persone che li prendono.

Un bambino in un club sportivo potrebbe aver bisogno di una dose aggiuntiva di magnesio o calcio per un breve periodo di tempo, soprattutto nelle fasi di crescita quando è anche particolarmente attivo nello sport.

Il problema è che l’effetto reale di questi integratori alimentari con vitamine per bambini non è stato quasi mai provato scientificamente.

Anche perché i corrispondenti esperimenti sui bambini sarebbero altamente immorali. Eppure ci sono alcuni nutrienti per i quali i produttori sono persino autorizzati a pubblicizzare i vari effetti dei loro preparati vitaminici.

Per esempio, è legalmente consentito fare queste affermazioni per i seguenti ingredienti:

Ingredienti Effetto
Calcio, vitamina D (anche come preparazione combinata), fosforo, proteine La prova qui è che queste vitamine sono necessarie per una crescita sana e lo sviluppo delle ossa
Vitamina D La vitamina D contribuisce alla normale funzione del sistema immunitario nei bambini
DHA – un acido grasso omega-3 derivato dall’acido alfa-linolenico contribuisce al normale sviluppo della vista nei bambini fino a 12 mesi di età. mese di vita
Lo stesso vale se la madre assume DHA durante la gravidanza per il feto o per un bambino durante l’allattamento.
Inoltre, se la madre assume DHA, contribuisce al normale sviluppo del cervello nel feto o nel bambino in allattamento
Acidi grassi Omega 3 Il corpo ha bisogno di questi per una crescita sana e lo sviluppo
Iodio È un elemento importante per la crescita normale
Ferro Contribuisce come minerale al normale sviluppo cognitivo del bambino

Ci sono anche formulazioni fisse che i produttori possono usare nella pubblicità.

I critici a questo punto insistono principalmente sul fatto che nessuna delle vitamine o dei nutrienti sopra menzionati, se somministrati in quantità maggiori, causeranno uno sviluppo superiore alla media – tutti questi nutrienti assicurano semplicemente un normale sviluppo umano.

Pertanto, dal loro punto di vista, dovrebbe essere sufficiente assumere i minerali e le vitamine necessarie ai bambini con l’alimentazione quotidiana.

È anche un fatto che la somministrazione di integratori alimentari, specialmente se vengono assunti in combinazione con alimenti che sono già arricchiti con vitamine e minerali, può anche portare rapidamente ad un sovradosaggio di varie vitamine o minerali.

Le vitamine possono essere pericolose per i bambini?

Alcuni genitori pensano che se le vitamine fanno bene al loro bambino, molte vitamine sono meglio per il loro bambino. Sfortunatamente, questo è vero solo in parte.

Dovresti pensare attentamente prima di decidere se e quali preparati vitaminici dare al tuo bambino. (Fonte immagine: 123rf.com / Daniel Jędzura)

Perché il corpo non può immagazzinare molte vitamine e soprattutto minerali. Tuttavia, non consuma più della quantità necessaria.

Con alcune vitamine e minerali, questo porta a depositi nel corpo che a lungo andare possono diventare dannosi.

In altri casi, le vitamine e i minerali in eccesso vengono semplicemente escreti attraverso i reni. Questo può portare ad un sovraccarico dei reni, specialmente nei bambini.

La Società Tedesca di Nutrizione ha pubblicato delle linee guida per le vitamine, i minerali e gli oligoelementi che indicano l’assunzione giornaliera che dovrebbe essere raggiunta ma non superata.

Ecco alcuni valori di esempio dalle liste corrispondenti:

Sostanza 0 – 12 anni 1 – 4 anni 4 – 7 anni.
Proteine 11 g 14 g 18 g
Magnesio 60 mg 80 mg 120 mg
Calcio 330 mg 600 mg 750 mg
Ferro 8 mg 8 mg 8 mg
Acido folico 80 microgrammi 120 microgrammi 140 microgrammi
Vitamina C 20 mg 20 mg 30 mg
Vitamina E 4 mg 5 – 6 mg 8 mg

Questi valori guida sono di solito così alti che il tuo bambino non può sviluppare sintomi di carenza, anche se è appena al di sotto.

Tuttavia, non dovrebbe essere troppo al di sopra di questi valori – altrimenti potrebbero insorgere effetti collaterali, che spesso i genitori non associano a prima vista alla somministrazione dei rispettivi preparati con vitamine per bambini.

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi degli integratori vitaminici per bambini?

Alla fine, si tratta sempre di soppesare quali vantaggi e svantaggi il tuo bambino può trarre dall’assunzione di vitamine aggiuntive per bambini. Qui abbiamo riassunto i punti più importanti per te.

Vantaggi
  • Può servire come un buon rimedio a breve termine per compensare un aumentato bisogno durante uno scatto di crescita o durante i picchi di stress nello sport, per esempio
  • È un modo per prevenire un sottoapprovvigionamento di vari nutrienti, soprattutto perché è stato dimostrato che il bambino medio non raggiunge la razione giornaliera raccomandata in alcune aree
  • Soprattutto durante le fasi in cui i bambini hanno maggiori problemi con i cibi sani, vitamine appropriate per i bambini possono essere un buon modo per colmare il divario – se è davvero solo una questione di fasi molto brevi e viene contrastato educativamente
  • La somministrazione di fluoro e vitamina D, soprattutto nei neonati e nei bambini piccoli, può proteggerli da malattie come il rachitismo o la carie
Svantaggi
  • Può portare rapidamente ad un sovradosaggio di vitamine e nutrienti importanti
  • La somministrazione regolare di integratori alimentari può anche dare rapidamente al bambino l’impressione che compresse, succhi o dolci siano un sostituto di una dieta sana
  • Non esiste un reale beneficio scientificamente provato dall’assunzione di vitamine aggiuntive per i bambini. Alla fine, un apporto sufficiente di vitamine può solo portare ad uno sviluppo normale – uno sviluppo migliore o più veloce o una maggiore performance non possono essere ottenuti con “più” vitamine
  • Succhi di frutta e yogurt in particolare, che sono arricchiti con vitamine, sono spesso gustosi e ti riempiono anche

Conclusione: Vitamine per bambini

Le vitamine per bambini sono prima di tutto una cosa che può essere commercializzata con appeal pubblicitario. Ci sono certamente situazioni in cui la somministrazione di vitamine aggiuntive per i bambini può essere utile.

Specialmente per i neonati e i bambini piccoli, i pediatri consigliano di dare fluoro e vitamina D – ma non sotto forma di integratore alimentare, ma sotto forma di un farmaco approvato.

È difficile dire fino a che punto le vitamine aggiuntive per il tuo bambino favoriscano o facciano bene, perché in molte aree semplicemente non sono disponibili informazioni scientifiche affidabili.

Per esempio, non c’è ancora nessuna prova scientifica di un reale beneficio dall’assunzione di vitamina C extra per un raffreddore – anche se le pubblicità vorrebbero farcelo credere.

Tuttavia, è proprio in questi momenti che non dobbiamo dimenticare il potere del pensiero.

Un bambino che ha il raffreddore e si affida alla sua vitamina sat sarà sicuramente di umore più positivo e probabilmente si riprenderà prima di un bambino che deve superare il raffreddore senza alcun aiuto.

Indipendentemente dalle prove scientifiche.

In generale, dovresti fare attenzione a quali cibi e integratori dai al tuo bambino durante lo stesso periodo.

Se usi integratori vitaminici per i bambini, fai attenzione a non offrire cibi arricchiti di vitamine o succhi vitaminici in questa fase.

Altrimenti, c’è davvero un rischio di sovradosaggio di vari ingredienti. Fondamentalmente, è consigliabile chiarire i reali vantaggi e svantaggi con il pediatra curante prima di una terapia più lunga del tuo bambino con vitamine aggiuntive.

Tuttavia, se il tuo bambino dovesse lamentarsi dei crampi, una singola dose di magnesio non farà alcun danno, ma aiuterà solo ad eliminare la carenza acuta. A questo proposito, è importante notare che qui è necessario un po’ di tatto.

È importante solo che le vitamine per bambini sotto forma di integratori alimentari o alimenti arricchiti di vitamine non siano mai usate come una scusa per rinunciare definitivamente ad una dieta sana.

Fonte immagine: 123rf.com / Andrei Afanasiev

Riferimenti (2)

1. J Shaikh , D D Ankola, V Beniwal, D Singh, M N V Ravi Kumar. 2009. Eur J Pharm Sci. 2009 Jun 28;37(3-4):223-30. doi: 10.1016/j.ejps.2009.02.019. Epub 2009 Mar 10.
Fonte

2. Janelle L Davis , Hunter L Paris , Joseph W Beals , Scott E Binns, Gregory R Giordano , Rebecca L Scalzo , Melani M Schweder , Emek Blair , Christopher Bell. 2016. Nutr Metab Insights 2016 Jun 20;9:25-30. doi: 10.4137/NMI.S39764. eCollection 2016.
Fonte

Perché puoi fidarti di me?

Nanoparticle Encapsulation Improves Oral Bioavailability of Curcumin by at Least 9-fold When Compared to Curcumin Administered With Piperine as Absorption Enhancer
J Shaikh , D D Ankola, V Beniwal, D Singh, M N V Ravi Kumar. 2009. Eur J Pharm Sci. 2009 Jun 28;37(3-4):223-30. doi: 10.1016/j.ejps.2009.02.019. Epub 2009 Mar 10.
Vai alla fonte
Liposomal-encapsulated Ascorbic Acid: Influence on Vitamin C Bioavailability and Capacity to Protect Against Ischemia-Reperfusion Injury
Janelle L Davis , Hunter L Paris , Joseph W Beals , Scott E Binns, Gregory R Giordano , Rebecca L Scalzo , Melani M Schweder , Emek Blair , Christopher Bell. 2016. Nutr Metab Insights 2016 Jun 20;9:25-30. doi: 10.4137/NMI.S39764. eCollection 2016.
Vai alla fonte
Recensioni